Fiorentina – Sampdoria di domenica sarà una sfida importante sul piano della classifica  ma anche sotto il profilo personale degli ex del match. Uno su tutti Vincenzo Montella che ci terrà sicuramente a far fare una figura sontuosa con la sua nuova squadra dopo le parole al veleno fatte  in settimana

Punti che scotteranno, Fiorentina che deve tornare a vincere e segnare se vuol concludere al meglio la stagione, blindando il quarto posto e perché no continuare a sperare nel terzo posto lontano però cinque lunghezze. Sampdoria che in un’annata disgraziata come questa  si trova ancora nelle zone calde della classifica ed ha assoluto bisogno di punti per uscirne al più presto , solo quattro punti la separano dalla zona retrocessione.

Certa assenza per Kalinic squalificato , Zarate e Babacar si giocano una maglia da titolare. In settimana ci sono stati problemi anche per B. Valero , uno degli uomini più utilizzati da Sousa in questa stagione, ma dovrebbe essere regolarmente in campo visto che l’ultima sessione di allenamento l’ha svolta in gruppo.

La formazione va definendosi con Tatarusanu fra i pali, Roncaglia, Rodriguez , Astori in difesa . Fasce presiedute a sinistra da  Alonso e a destra da Bernardeschi , reduce dall’ esordio con la nazionale maggiore. In mediana Vecino e Badelj  proteggeranno e ispireranno la linea offensiva composta da B.Valero , Tello e uno fra Zarate e Babacar.

Dovranno stare attenti a non subire ammonizioni perché diffidati Astori, Borja e se sarà della partita anche il neo babbo , capitan Pasqual.

L’arbitro dell’incontro sarà Gervasoni, vecchia conoscenza di B. Valero e Montella, che tanto li fece infuriare due  anni fa  in un Parma – Fiorentina, dove rifilò quattro giornate di squalifica al giocatore spagnolo. Bisogna però dire che  i precedenti con l’arbitro della sezione di Mantova non sono affatto malvagi, 4 vittorie , 4 pareggi e due sole sconfitte.