Anche quest’anno si sono tenute alla Bit di Milano le assegnazioni degli Oscar dell’Ecoturismo alle regioni piu’ ecosostenibili. Toscana sul podio

Come tutti gli anni, si e’ tenuta alla Bit di Milano l’assegnazione degli Oscar dell’Ecoturismo che ha visto arrivare la Toscana seconda solo dopo l’Emilia Romagna.

Parchi come quello della Maremma e l’Arcipelago Toscano hanno ricevuto un riconoscimento a livello nazionale.

Le strutture vincitrici di quest’anno sono le seguenti :

Hotel Gallo Nero, situato all’isola d’Elba, che ha deciso di presentare un progetto basato sulla depurazione delle piscine tramite l’elettrolisi.

Al telefono la signora Sandra Anselmi, responsabile della struttura che ci ha spiegato come funziona il sistema da loro introdotto.

“Abbiamo istallato un impianto che sia eco-sostenibile: le nostre piscine funzionano grazie all’utilizzo di sale. Non utilizziamo cloro e né altre sostanze chimiche. Questo viene notato ed apprezzato dai nostri clienti, ai quali spieghiamo gli effetti benefici del sale sulla pelle”.

La nostra struttura, aggiunge, conta con ampi campi sui quali i clienti possono andare a raccogliere i nostri prodotti (frutta).

Orbetello Camping Village, che ha vinto dei riconoscimenti per aver tutelato la salvaguardia delle tartarughe in Toscana.

Il parco della Maremma, il Parco Arcipelago Toscano e infine Hotel l’Approdo di Castiglione della Pescaia. Proprio in quest’ultima abbiamo contattato la signora Anna Paola Bianchi,referente della struttura, che ci ha spiegato da dove nasce l’idea di proporre un’offerta gastronomica di piatti nettamente toscani.

“L’idea di questo progetto nasce dalla sensibilizzazione nei confronti di clienti e dalla voglia di fare qualcosa di diverso e alternativo. La base sulla quale facciamo nettamente riferimento e’ quella della cucina tradizionale toscana. Utilizziamo e avvaloriamo prodotti della nostra terra come ad esempio il cavolo nero, le olive, l’olio di oliva, pesce e carne nettamente toscana ed altri prodotti per poter poi presentare piatti classici come possono essere la pappa al pomodoro, la panzanella, la scottiglia, cacciucco e altro”.

E alla domanda su quale fosse l’impatto ambientale,  la signora Bianchi ci ha risposto : “La struttura conta con un ampio programma mirato a diverse attività fisiche, come ad esempio: il trekking, il ciclismo, camminate e altro. Tutto questo viene favorito dal clima favorevole che abbiamo in Toscana”.

Anche per quest’anno, la Toscana si riconferma come una delle regioni più  pulite ed eco-friendly dandoci cosi’ ancora un’altra volta dei panorami mozzafiato …