Sono iniziate questa mattina alle 9:30 in piazza dell’Unità Italiana, le celebrazioni del settantesimo anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana

Anche Firenze ricorda la nascita della Repubblica italiana e proprio questa mattina, in occasione dell’apertura dei festeggiamenti in piazza dell’Unità Italiana, sono intervenuti  il sindaco Dario Nardella, il consigliere regionale Eugenio Giani e il prefetto Alessio Giuffrida.

La “Fanfara” dei Carabinieri, insieme a tutti gli altri corpi militari presenti, ha suonato e cantato l’inno di Mameli durante l’Alzabandiera e poco dopo, c’è stata la deposizione della corona al monumento ai Caduti.

Durante la giornata, seguiranno i festeggiamenti con la consegna di 98 medaglie della Liberazione agli ex partigiani e della medaglia d’onore alla memoria di Giuseppe Donatini, deportato e internato a Linz durante la seconda guerra mondiale.

Inoltre, sarà conferita  la medaglia d’oro all’agente della Polizia di Stato Marcello Mastroianni (residente a Campi Bisenzio), ferito durante un’operazione di peacekeeping dell’Esercito Italiano in Afghanistan nel Novembre 2010.

Nel pomeriggio, vi saranno mostre di pittura, foto e un incontro sugli uomini e le donne della Resistenza.

DSC04201 DSC04204

UN PO’ DI STORIA … 

Il 2 e il 3 giugno del 1946, si tenne un referendum istituzionale con il quale gli italiani vennero chiamati alle urne per decidere quale forma di stato – monarchia o repubblica – dare al Paese.

Il referendum, fu indetto al termine della seconda guerra mondiale , qualche anno dopo la caduta del fascismo, regime dittatoriale che fu sostenuto dalla famiglia reale italiana per circa vent’anni.

Dopo 85 anni di regno, con 12.717.923 voti contro 10.719.284, l’Italia diventò una repubblica e i monarchi di casa Savoia furono esiliati.

Questo referendum istituzionale, fu la prima votazione indetta in Italia.

Il risultato della consultazione popolare venne ratificato ufficialmente il 18 giugno 1946, quando la Corte di Cassazione dichiarò la nascita della Repubblica Italiana.