Siete sicuri di sapere tutto sul Ponte Vecchio? Sapevate per esempio che il primo risale all’epoca romana e fu costruito con legno e pietra? Adesso vi illustreremo alcune curiosita’ che non sapevate sul ponte piu’antico di Firenze.

Il Ponte Vecchio.

Partiamo dal presupposto che il Ponte che conosciamo oggi e’ totalmente diverso a com’era l’originale. Infatti l’originale Ponte Vecchio fu costruito durante il periodo romano ed era di legno e di pietra ma venne distrutto dai diversi nubrifagi abbattuti su Firenze. Il ponte che vediamo oggigiorno e’ risalente al  1345.

Il Ponte Vecchio e’ il primo ad aver avuto gli archi ribassati, cosa che permise il facile flusso di detriti a questa maniera il ponte non pote’ mai essere distrutto.

Nel ‘300 il ponte vecchio era pieno di botteghe di macellai, che gettavano il sangue delle loro prede sull’Arno stesso. Fu proprio Cosimo de’ Medici che ordino’ il trasferimento dei macellai dal ponte, per poter essere rimpiazzati da gioiellieri ed orafi.

Questa scelta fu presa perche’ il Ponte Vecchio era diventata una strada dalla quale passavano molto spesso famiglie nobili ed agiate ed avere macellai su quella strada non sarebbe stato “un bel vedere”.

Mussolini nel 1939, durante una visita a Firenze di Adolf Hitler, ordino’ di aprire le finestre del Corridoio Vasariano per permettere ad Hitler di poter ammirare meglio la citta’.