A Lille, nell’ ultima partita del girone E, l’Italia cade grazie ad un colpo di testa di Brady all’85‘.

Italia – Irlanda: Il commento.

La nazionale guidata da Antonio Conte, già qualificata agli ottavi (contro la Spagna) come prima del girone,affronta il match in maniera molle, sicuramnte non nell’indole del suo allenatore e delle sue pretese.

Nel primo tempo la Repubblica d’Irlanda ha in mano il pallino del gioco e contringe gli azzurri nella loro metà campo, solo una prodezza di Salvatore Sirigu (oggi al posto del febbricitante Buffon) nega la gioia a Duffy sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La ripresa inizia con un Italia più spavalda che sfiora il vantaggio con Simone Zaza con una volè di sinistro di poco alta sulla traversa. Il gioco azzurro dura ben poco perchè è l’Irlanda che caparbiamnete riprende in mano la situazione giocando un ottimo calcio, aggressico e fisico.Al 77′ Insigne, subentrato a Ciro Immobile, prende un palo su un destro da fuori area. Unico bagliore in una notte che di azzurro vede veramnte poco , all’84’ Bonucci sbaglia un disimpegno concedendo una pallagoal mostruosa che l’Irlanda non sfrutta. La gioia della panchina italiana al mancato pericolo dura ben poco perchè Brady al85′ fulmina di testa il portiere italiano ex Paris S.Germain.

Embed from Getty Images

 

Un’Italia nuova per otto undicesimi rispetto la vittoria contro la Svezia sembra distante dalle precedenti prestazioni vittoriose , anche se bisogna dire, che essere qualificati con una giornata di anticipo come primi del girone qualche energia mentale la può lasciare per strada.

La nazionale italiana affronterà Martedi 27 Giugno alle 18  la Spagna, anch’essa caduta sconfitta ieri contro la Croazia.

Le pagelle.

Pagelle: Sirigu: 6,5 prova sufficiente , vari interventi sicuri e due decisivi.

Barzagli :6,5 solita roccia difensiva

Bonucci: 5 erorre da segno rosso all’84’ e sul goal all’85’ di Brady

Ogbonna: 6 sicuro e preciso

Bernardeschi: 5,5 rimandato, poca fase offensiva e nella difensiva soffre.

Florenzi : 6 si da da fare ma nulla di più

T.Motta: 5 errori, confusione lontano dalla condizione migliore

Sturaro: 5 non azzecca un passaggio, prova da dimenticare

De Sciglio : 5 timido sulla fascia sinistra

Zaza: 5,5 ci mette verve, buon tiro a inizio ripresa ma può fare di più.

Immobile: 5,5 non servito bene dalla squadra , solo un buon tentivo a fine primo tempo di poco a lato.

Insigne: 6 arma segreta di Conte , entra in campo al posto di Immobile, prende un palo. Non basta per evitare la sconfitta

El Sharaawy: sv

Darminan: sv