Oggi vi parleremo  di uno dei personaggi piu’ enigmatici della storia. Un genio, un innovatore, un artista, che riusci’ ad avvolgere la sua vita tra mistero e genialita’. Ecco alcune cose che forse non sapevi su Leonardo Da Vinci.

Chi era Leonardo da Vinci

Leonardo di ser Piero Da Vinci nasce a Vinci alle porte di Firenze il 15 aprile del 1452 da Piero da Vinci e Caterina, una donna di cadente situazione sociale.

Il primo mistero che avvolge la figura di Leonardo e’ proprio quella delle sue origini.

Alcuni studiosi dubitano il luogo di nascita di Leonardo. Infatti la madre di Da Vinci si chiamava Caterina, nome che veniva dato alle schiave che si convertivano al cattolicesimo. Si pensa che sua madre fosse Orientale, infatti alcune impronte digitali dimostrerebbero come Da Vinci abbia un DNA compatibile con popolazioni arabe.

A soli 17 anni Leonardo si trasferisce a Firenze con il padre, oramai vedovo di Albiera di Giovanni Amadori.

Nel 1470 il padre decide di portarlo nella bottega di Andrea Verrocchio.

E’ proprio qua che impara arti come pittura, la scultura, l’oreficeria e riusci’ a raggiungere livelli talmente alti da “superare il maestro”.

Leonardo fu il primo a capire quale fosse la funzione del cuore, infatti in quell’epoca di pensava che il cuore servisse per scaldare il sangue circolante.

Dal 1506  si trasferi’ in Francia, dove secondo alcuni studiosi fu proprio Leonardo a portare la Gioconda. Molti infatti pensano che il re Francesco I gli avesse pagato 4 mila scudi d’oro per questo capolavoro.

Lavoro’ per la corte del re ad Amboise ed inoltre gli venne assegnato il castello di Cloux.

Curiosità.

Ben pochi sanno che era un vegetariano accanito ed un amante degli animali. Si dice infatti che lui non mangiasse nulla che contenesse sangue.

Molti lo consideravano un eretico, uno che adorasse Satana. Il tutto a causa della sua scrittura. Infatti Da Vinci era mancino, ed in quanto mancino scriveva da destra a sinistra.

Leonardo fu il primo a rendersi conto che contando gli anelli degli alberi si poteva risalire alla storia dell albero stesso.

Negli ultimi anni si e’ parlato tanto del “Codice Romanoff” libro sul quale si diceva che Leonardo avesse scritto delle ricette. Il tutto fu una bufala inventata dallo scrittore inglese Jonathan Routh.

Leonardo Da Vinci mori’ a Amboise il 2 Maggio 1519 ed alcuni sostengono sia morto tra le braccia del re Francesco I.