Calcio Storico: Tra agonismo e fair play vincono i Bianchi per mezza caccia

Alla fine Santo Spirito si conferma anche quest’anno vanto e gloria di Firenze portando a casa la vittoria per mezza caccia al termine di una partita di calcio storico combattutissima contro gli Azzurri di Santa Croce.Una partita bellissima decisa negli ultimi minuti per mezza caccia giocata con correttezza ed agonismo dai 54 calcianti che alla fine si sono abbracciati all’ombra di Santa Croce.

Dopo le scaramucce della prima semifinale le misure di sicurezza erano state rafforzate ma fortunatamente questa volta è andato tutto per il meglio senza problemi di ordine pubblico

«Questa è Firenze – ha detto il sindaco Dario Nardella – mi piacerebbe che il Calcio Storico potesse essere trasmesso in diretta Tv nazionale».

Sintesi della finale tra Bianchi di Santo Spirito e Azzurri di Santa Croce

La sfida inizia subito bene per i Bianchi che al 6’ minuto passano in vantaggio grazie ad una caccia con Di Ligio eseguita perfettamente driblando la difesa avversaria, al 13’ arriva il raddoppio con Rodriguetz. Passano 7 minuti quando Giorgerini detto Piombino accorcia le distanze mettendo in caccia la prima palla per gli Azzurri.

I Bianchi non demordono e al 22’ arriva la caccia di Ardito su un movimento tecnico creato da Valleri che riesce ad eludere la difesa per poi effettuare un cross perfetto. Match agguerrito e dopo pochi minuti arriva la risposta di Piombino, vero protagonista della gara, con un gran tiro di rimbalzo, al 31esimo sono i bianchi che esplodono con grandissima azione di “Dado” Pussi che finisce in caccia, passano 5 minuti e Santo Spirito replica con Selvaggio che allunga le distanze, poi la caccia azzurra di Bobo Bastiani, quindi il virtuosista Fabrizio Valleri porta il risultato a 6-3 per i bianchi.

Calcio Storico: Finale 2016 Bianchi - Azzurri / Foto di Davide Bisconti

Calcio Storico: Finale 2016 Bianchi – Azzurri / Foto di Davide Bisconti

Potrebbe essere finita ma una vera squadra si vede nei momenti di difficoltà, quando la grinta e la passione ti fanno scattare quella molla che ti permette di fare cose impensabile, di andare contro alla logica ed’ cosi che gli Azzurri cominciano la loro personale rimonta con Bologna che va in caccia ma subito dopo i calcianti di Santa Croce commettono un errore fatale concedendo mezza caccia ad i bianchi per un tiro sbagliato.

Questa sarà la caccia della vittoria, nonostante il cuore gettato oltre la fatica da Piombino e Macelli che vanno a segno i Bianchi vincono per mezza caccia. Vincente anche lo sport e Firenze che hanno regalato ad i suoi cittadini uno spettacolo bellissimo, duro e corretto allo stesso tempo. Forse una delle più belle finali degli ultimo anni