La Sagra della Zuppa a Massarella di Fucecchio offre ai suoi visitatori millenarie tradizioni e artisti contemporanei.  Zuppe, grigliate, tortelli e specialità toscane vi aspettano.

A Massarella di Fucecchio arriva anche quest’anno la gustosa Sagra della Zuppa. Luglio da venerdì 15 a domenica 17 e da giovedì 21 a domenica 24 luglio tutto offerto dall’infaticabile Gruppo Spontaneo di Iniziativa Contrada Massarella. Si proprio quella contrada che quest’anno ha appena vinto il Palio di Fucecchio.

La Sagra della Zuppa

La sagra della Zuppa si festeggia dal 1971 con lo scopo di rivitalizzare il millenario paese di Massarella. La Zuppa è il simbolo di eccellenza del posto. Pensate che nasce proprio da Massarella. Così quel piatto toscano diventato simbolo dell’arte culinaria italiana arriva diretto dalle famiglie contadine del paese.

In origine la sagra coincideva con la festa della Madonna, Patrona di Massarella. Le prime edizioni si festeggiavano la domenica tra scodelle di zuppa, giochi massigiani e concerti di orchestrine da piazza. Con il passare del tempo la formula non è mai cambiata: zuppa, musica ed allegria.

Con l’affermarsi della festa un solo giorno di festeggiamenti non bastava più. Da qui la decisione di anticipare la festa del paese a Luglio.  Anche il menù è stato ingrandito. Oggi la Sagra della Zuppa prepara per i suoi ospiti grigliate, tortelli e specialità toscane e altre leccornie preparate amorevolmente dalla cuoche (mamme, babbi, nonne e nonni) di Massarella.

grigliata

Adesso le orchestrine di paese si sono un po’ evolute. La sagra riesce a creare il giusto connubio tra mura e tradizioni millenarie e artisti contemporanei.

Musica e non solo della Sagra della Zuppa 2016

La prima settimana

Venerdì 15: si parte con pop/house di Cosmo, già frontman e leader dei Drink To Me, ma soprattutto autore di un album “L’utima festa” osannato come un oracolo e pigiato a pallissima in rete come in radio. Perfetto l’abbinamento con il synth-pop di Paletti, l’altro ospite della serata, pure lui sugli allori con il recente “Qui e ora”.

Sabato 16: arrivano due decani del ritmo in levare, i Bluebeaters, con il loro solare rocksteady e un album che “Everybody Knows” e l’“Amore di Classe” degli Statuto, punto (pugno?) fermo del mod tricolore.

Domenica 17: Lunga vita ai Perturbazione e al loro indie pop di qualità. E benvenuti Landlord: li abbiamo visti anche all’ultimo X-Factor e hanno finalmente dato alle stampe l’ep d’esordio “Aside”, confermando l’indole folk-pop elettronica. Fanno il paio domenica 17 luglio, sempre a Massarella.

La seconda settimana

Giovedì 21: va in scena la “Serata massigiana”, la grande festa della contrada che ogni anno trasforma in guitti, cabarettisti e comici tanti personaggi e insospettabili cittadini della Contrada. Non si capisce mai bene chi sta sul palco e chi sotto ma il divertimento, quello, è assicurato.

Venerdì 22:  Da Livorno con molta grinta arrivano gli ineffabili Appallosa, tre lustri abbondanti di storia e un nuovo album, “Bab”, che marca la svolta elettronica. Con loro i bolognesi Altre di B e i Bao Bab Klan.

Sabato 23: due rivelazioni musicali dell’ultima stagione. Se l’indie italiano guarda al pop il merito e anche e soprattutto di Calcutta, che nell’ultimo album “Mainstream” canta gite pontine, amori veri o immaginati e piccole cose che saranno capitate anche a voi. A St. Vincent e ai Beach House si ispira invece il cantautorato dream pop di Verano, dolce e lieve “ragazza coi capelli rossi”, è il suo momento.

Domenica 24: Gino Paoli e Danilo Rea, un nume tutelare del cantautorato e uno dei più lirici e creativi pianisti di oggi. La scaletta viaggia sull’onda dell’improvvisazione e, soprattutto, delle emozioni. Magnifica intesa in cui rivivono capisaldi della canzone d’autore, italiana e non solo.

SAGRA della ZUPPA

46° edizione – da ven 15 a dom 17 e da gio 21 a dom 24 luglio
Piazza 23 agosto – Massarella – Fucecchio – Firenze
Info www.contradamassarella.it