Da sabato 23 a lunedì 25 luglio all’interno della  Fortezza da Basso andrà in scena la nona edizione di Maredamare, il salone italiano del beachwear.

Eventi, sfilate, workshop e soprattutto le collezioni mare di circa 250 marchi provenienti da tutto il mondo a rappresentare l’offerta più ampia del comparto.

Un’occasione unica e irripetibile che consente agli addetti ai lavori di avere la più ampia panoramica sulle tendenze per l’estate 2017: dai grandi nomi fino ai marchi di ricerca.

Non potete assistere alla rassegna ?

Appuntamenti che saranno anche fruibili via internet grazie all’innovativa piattaforma Mare D’Amare Digital, la prima italiana nel settore, ampliata e strutturata maggiormente per consentire ai marchi di comunicare attraverso una vetrina qualificata e a portata di mouse. Si tratta di offrire la possibilità a quanti non riusciranno a partecipare, di godersi la fiera in diretta comodamente da un pc o tablet grazie al lavoro di decine di operatori e tecnici impegnati prima, durante e dopo il salone.

sfilate (25)

I temi chiavi dell’estate 2017

Con Bourgeoise scopriamo una femminilità autentica. Da una parte lo stile è sexy e sofisticato, adulto e consapevole. Dall’altra, emerge uno charme più rilassato spensierato. Il mood attinge dallo scenario dell’alta società francese con le sue feste in giardino, a bordo piscina e dagli ambienti tipici del campeggio borghese.

Il tutto con un’aggiunta di un tocco pop, ironico ma elegante che ci porta indietro nel tempo tra gli anni ’60 e gli anni ’90. Flamboyant, invece, è il desiderio di spontaneità, in contrasto con una moda sempre più standardizzata, e dà vita ad un mix felice, generoso e lussureggiante di materiali, colori e stampe, ispirati all’energia dei paesi del sud dell’emisfero. L’arte del fai da te, così come il riciclo creativo e la ricchezza del fatto a mano, fanno recuperare tecniche ancestrali e grafismi primitivi.

Con Impression si parte da un’idea di benessere psico-fisico. La serenità è la nuova emozione che motiva verso uno stile di vita più moderno e attivo. La pelle umana è l’elemento base, per uno stile che si avvicina sempre più al mondo dell’underwear e dello sport, generando un ibrido tra intimo e swimwear, uno swintimates.

Si esplorano i quattro sensi, c’è una particolare attenzione alla natura biologica delle cose, che si traduce in forme pure ed essenziali e in textures materiche. Il luogo ideale diventa il mare, con I suoi giochi di luce e ombre, l’acqua e le sue superfici cangianti.

Survivalist è un immersione sottomarina e un fuga in superficie. L’spirazione é acquatica e il design futuribile, l’estetica è army. Il mare per reinventarsi, per sopravvivere, con le sue profondità come luogo misterioso da esplorare.

70 anni del Bikini

Sarà un’edizione ricca di anniversari e celebrazioni ufficiali, una su tutte quella che riguarda i 70 anni del bikini e poi i 40 anni di Lise Charmel, i 60 di Gottex e infine gli 80 di Imec, la più storica delle aziende di corsetteria e lingerie che tutti ricordano per i celebri caroselli degli anni quaranta.