Spaghetti Aglio Olio e Peperoncino

Gli spaghetti aglio olio e peperoncino sono un piatto semplice, veloce, con pochi ingredienti e ricco di tradizione perché usa gli ingredienti della nostra cucina mediterranea.
E’ un piatto tipico della cucina italiana molto spesso usato quando abbiamo mancanza di tempo e dato che usa degli ingredienti di base abbiamo sempre la possibilità di trovarli nella nostra cucina.
Un piatto povero ma anche molto importante essendo la base di molti piatti soprattutto di pesce.
Per renderlo ricco di sapore bisogna osservare due regole importanti:
  1. L’aglio non deve bruciarsi perciò io uso un piccolo trucchetto che vi svelerò nel procedimento.
  2. La pasta deve terminare la sua cottura nella padella insieme ai suddetti ingredienti.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di spaghetti
  • 3 o 4 spicchi d’aglio dipende dalla preferenza
  • 1 o 2 peperoncini freschi o secchi anche qui dipende dal grado di piccantezza desiderato
  • Olio EVO q. b.
  • Sale q.b
  • Prezzemolo q.b.

Procedimento:

  1. Con l’aiuto di una mezzaluna tritate l’aglio, peperoncino e un po di prezzemolo. In una padella piuttosto capiente mettere abbondante olio evo e aggiungeteci il trito fatto in precedenza.
  2. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua che salerete quando bollirà e posizionare la padella sulla pentola dell’acqua in modo che faccia da coperchio, in questo modo l’olio si scalderà senza bruciare l’aglio e intanto s’insaporirà.
  3. Quando l’acqua bolle togliere la padella dalla pentola. Buttate gli spaghetti nell’acqua bollente e aspettate poco più di metà del tempo di cottura (es: se devono cuocere 10 minuti toglieteli a 6). Con un romaiolo prendete l’acqua di cottura degli spaghetti e versatene nella padella per due volte. L’acqua di cottura è un passaggio fondamentale perché durante la cottura la pasta rilascia dell’amido che servirà a insaporire e legare il vostro piatto.
  4. Mettete la padella sul fuoco molto vivace e aggiungeteci gli spaghetti, tenete sempre da parte un po di acqua di in modo che se si dovessero asciugare troppo prima della fine della cottura siete sempre in tempo ad aggiungerne un pochino. In questo modo gli spaghetti si risottano e rimangono al dente.
  5. Una volta che la cottura è ultimata togliere dal fuoco e condire con il prezzemolo lasciato da parte in precedenza.
  6. Se volete dare una nota di croccantezza in più, potete o spolverare con pan grattato oppure tostare del pane raffermo fatto a tocchetti con un po d’olio in una padella e sbriciolarlo sopra.