I gatti come i cani tendono a soffrir di malattie dermatologici. Il tutto si deve ai disordini alimentari e all’igiene che  hanno i gatti. Ecco un elenco sulle malattie che potrebbero soffrire i gatti.

Le malattie dei gatti

Molti gatti, purtroppo tendono a soffrire di malattie molto gravi. Un grande esempio e’ la parvovirosi felina, malattia che solitamente colpisce i gatti di giovane eta’.

Questa malattia si manifesta tramite diarrea emorragica, vomito e disidratazione.

Altri problemi molto frequenti sono i problemi dermatologici, come ad esempio l’acne fellina che si manifesta nelle zone delle labbra e del mento. Un altro problema puo’ essere la dermatite che puo’ arrivare a portare la caduta del pelo del gatto.

Un altro problema che si puo’ riscontrare nei gatti sono i problemi parassitari. Questi problemi si possono manifestare tramite vermi, pulci, acari e zecche.

Un grande rischio che corriamo noi umani che veniamo a contatto coi gatti e’ quello di essere contagiati dalla toxoplasmosmi che puo’ danneggiare gli occhi , il sistema nervoso centrale e persino il feto umano.

I gatti, come gli umani tendono a soffrire di AIDS FELINA, chiamata Fiv, che anche in questo caso si puo’ trasmettere tramite sangue.

Da non sottovalutare anche la  leucemia fellina chiamata FELV che puo’ comportare problemi come danni al sistema immunitario, danni renali, anemia, diarrea e problemi respiratori.

Piu’ difficili da riscontrare invece sono le malattie a livello cardiaco che colpiscono i gatti. E’ difficile riscontrare problemi al cuore in quanto molte delle manifestazione che si hanno sono ben simili a quelle di altre malattie (convulsioni, affanno, difficolta’ respiratorie e ringonfiamento dell addome).

Anche in questo caso sorge dire che per la prevenzione di certe malattie e’ bene far condurre al proprio gatto uno stile di vita sano basato sul movimento fisico ed una sana alimentazione.

In questi casi la soluzione per questi tipo di problemi e’ sempre la prevenzione, in questo modo si aiutera’ ai nostri amici fellini a prolungare la  loro aspettativa di vita.