Ian Anderson e i Jethro Tull chiudono il Cortona Mix con duemila persone | Foto e Video

Ian Anderson & Jethro Tull // Aqualung - Live Cortona Mix Festival 2016 - Foto di Davide BiscontiIan Anderson & Jethro Tull // Aqualung - Live Cortona Mix Festival 2016 - Foto di Davide BiscontiIan Anderson & Jethro Tull // Aqualung - Live Cortona Mix Festival 2016Ian Anderson & Jethro Tull // Aqualung - Live Cortona Mix Festival 2016 - Foto di Davide Bisconti

Chiusura col botto per il Cortona Mix Festival, in piazza signorelli duemila persone per il concerto di Ian Anderson e i Jethro Tull.

Non poteva finire meglio l’edizione del Mix Festival di Cortona, in piazza uno dei più importanti gruppi della storia del rock. I Jethro Tull che insieme al lore mentore Ian Anderson portano in Val di Chiana l’ultima tappa italiana del loro tour estvio “The Best of Jethro Tull“.

Sono le 21.30 quando Ian Anderson arriva sul palco con il suo indistinguibile flauto traverso. Non ci sono più gli stivali da folletto o la chioma leonina diventati ai tempi dei Jethro Tull un icona rock, ma Ian ha grinta e capacità da vendere.

Polistrumentista, cantante, autore e soprattutto leader carismatico in quasi cinquanta anni di carriera è riuscito a toccare le corde dei generi musicali più disparati.

Icona del rock progressi tra i suoi classici spiccano vere e proprie melodie di musica classica e folk come a dimostrare che la musica è eterna oltre le mode ed il tempo.

In questo tour estivo Ian Anderson tocca tutti i suoi successi. C’è spazio per Living in the past che riporta il pubblico a quel magico concerto del 1970 con 600.000 persone che per tre giorni hanno trasformato l’Isola di Wight nella capitale della musica.

Si continua sulle note di Bourée , con una piazza che si infiamma sul magistrale riarrangiamento della Suite per liuto n° 1 BWV 996 di J.S. Bach, danza che Ian non ha mai ascoltato per intero. Un suo vicino di appartamento continuava a suonarla ininterrottamente con la chitarra e lui ne è rimasto stregato rendendo la sua Bourée uno dei suoi cavalli di battaglia.

Si conclude con Auqlaung il più grande capolavoro dei Jethro Tull,  la storia di uomo che agli occhi della gente sembra un barbone pedofilo mentre in realtà è solo un vecchio solo e triste.

Alla fine il bis non può che essere Locomotive breath un altro estratto di quel concept album che critica fortemente la società ed il nostro modo di vivere.

Ian Anderson & Jethro Tull // Aqualung – Live Cortona Mix Festival 2016