Nella prima partita  di campionato allo Stadio A. Franchi la Fiorentina, domani sera, affronterà il Chievo Verona di Rolando Maran. Calcio d’inizio alle ore 20.45 sotto la direzione dell’arbitro Fabbri. Una giornata che doveva essera di festa per il novantesimo compleanno della squadra in maglia viola, ma la tragica vicenda del terremoto ha visto la società col dovere di lasciare da parte i festeggiamenti in rispetto del dolore e della vicinanza alla popolazione colpita.

Non ci sarà la festa, salvo qualche doveroso tributo al termine della gara col Chievo, ma la Fiorentina dovrà comunque affrontare una gara delicata contro la squadra veneta dopo la sconfitta sabato scorso contro la Juventus. Un’occasione per iniziare a smuovere la classifica che la squadra di Paulo Sousa non può sbagliare.

Cosa ha detto Sousa in Conferenza Stampa?

La conferenza stampa di oggi del tecnico portoghese ha visto affrontare vari temi, dalle voci di mercato che da qualche settimana affliggono i big della squadra, all’ormai quasi consolidato addio di Pepito Rossi (destinazione Celta Vigo) e al rapporto che il tecnico avrà ed ha tutt’ora con giovani e tifosi. Sousa elogia in conferenza stampa Kalinic spazzando via le voci che lo vedono al Napoli, sottolinado la volontà del giocatore e della società di far parte del futuro viola. Grandi parole di rispetto anche verso Giuseppe Rossi che sicuramente diventerà un giocatore del Celta Vigo, comunica che questi due anni sono stati difficili per Giuseppe che non è stato sempre pronto sia a livello fisico che tattico. Parole di elogio anche per i giovani come Federico Chiesa, mostrando la volontà sua e della società di ridurre il ponte fra primavera e prima squadra dando spazio a chi se lo merita senza nessun pregiudizio sull’età. Sousa è soddisfatto anche del rapporto con i tifosi dopo l’incontro con una delegazione settimana scorsa,  dice di vivere un rapporto quotidiano con loro e che sono l’anima delal squadra , mostrata anche dagli oltre 16000 abboanemnti venduti.

Il tecnico della Fiorentina ha comunicato che G. Rodriguez non sarà domani della partita nonostante ilr ecupero vada nella migliore delle maniere. Possibile esordio dal primo minuto del francese con passaporto italiano Sebatian De Maio.

La formazione che dovrebbe scendere in campo è 3-4-2-1 con Tatarusanu; Tomovic, De Maio, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino, Alonso; B. Valero, Ilicic e Kalinic.