I dubbi del Movimento 5 Stelle a Roma servono un assist al premier-segretario Matteo Renzi. Firenze, il suo prossimo collegio elettorale, otterrebbe milioni di finanziamenti.

L’assist dei 5 Stelle a Matteo Renzi

Il Movimento 5 Stelle serve un assist a Renzi. Le Olimpiadi del 2024 e la candidatura dell’Italia sono l’occasione per servire la palla al premier. La città di Roma è la prima nella lista delle città candidate per i giochi del 2024. Tutto però è stato rimesso in discussione con le ultime amministrative romane. La neosindaca pentastellata Virginia Raggi si mostra dubbiosa nell’accettare la candidatura di Roma per il 2024.

Embed from Getty Images

Da qui al 2024 Roma andrà sicuramente almeno un’altra volta al voto per il sindaco. Così chi poi dovrà gestire e prendere i meriti delle Olimpiadi del 2024 sarà sicuramente una giunta diversa da quella che ne accetta la candidatura. C’è chi dice che alla base della scelta sia proprio questo particolare.

Le Olimpiadi attirano numerosi finanziamenti per la città che dovrà accogliere i giochi. Investimenti da spendere in infrastrutture e nella città in vista dell’evento sportivo che portano benefici di lunga durata per la città. Il sindaco che dovrà tagliare il nastro a conclusione degli interventi sarà il prossimo: quello che verrà eletto con le amministrative del 2020.

Le Olimpiadi si faranno nel collegio elettorale del Premier

Ad approfittare di questo clima di incertezza è proprio il PD di cui Matteo Renzi è segretario. Nel pomeriggio di ieri tramite il presidente del Consiglio della Regione Toscana Eugenio Giani arriva la proposta di candidatura di Firenze per le Olimpiadi del 2024. Una proposta che i fiorentini accolgono con entusiasmo.

Non sarebbe la prima volta che Renzi fa mostra del suo campanilismo fiorentino da premier. Ricordate l’incontro con la cancelliera tedesca dove le disse: «Altro che Roma, la vera capitale di Italia è Firenze». Scelte che tornano con la legge elettorale “Italicum” che vede il territorio diviso in circoscrizioni elettorali. Così Matteo Renzi è ben attento a curare il suo feudo elettorale che quasi sicuramente sarà proprio Firenze.

Embed from Getty Images

I mondiali di ciclismo del 2013 a Firenze tapparono molte buche

Gli effetti degli eventi sportivi sulla città sono ben noti al PD fiorentino. I mondiali di ciclismo del 2013 hanno permesso allora sindaco di Firenze Matteo Renzi di ottenere 12 milioni per riasfaltare 45 km di strade. Interventi che poi hanno permesso all’ex-sindaco di rispondere alle critiche: «Chi sta a Firenze sa che in questi quattro anni abbiamo compiuto il più grande sforzo di manutenzione delle strade mai realizzato».

Le Olimpiadi nel 2024 a Firenze permetterebbero di dare un’accellerata ai tutti i lavori nell’area Fiorentina. La tramvia, la TAV, lo stadio alla Mercafir, la nuova pista aeroportuale e la terzia corsia dell’autostrada sarebbero sicuamente traguardi da “portare a casa” grazie alle olimpiadi. Infrastrutture discusse da oltre vent’anni a Firenze e ancora mai concluse.