Inizia il Settembre Prato è Spettacolo con l’icona della musica italiana: Gianna Nannini. Piazza piena e un pensiero va alle vittime del centro Italia.

Una folla per Gianna Nannini per l’inizio di Prato è spettacolo

Ieri sera trovare Piazza del Duomo a Prato è particolarmente semplice. Una folla in arrivo per l’inizio di “Prato è Spettacolo”. A richiamare un pubblico da tutta la Toscana è Gianna Nannini. Non solo una cantante ma il simbolo della musica italiana degli ultimi decenni.

Ad accorrere per ascoltare la sua energica voce sono migliaia di fans. Piazza del Duomo di Prato è piena e ancor più piena è la tribuna numerata. Un così gran numero di persone che per entrare in Piazza c’era proprio la fila. Code alle biglietterie e code per lo strappo del biglietto. Per fortuna nessuna lunga attesa grazie alla splendida organizzazione della serata.

Giovanissimi e non a seguire Gianna nella sua tappa pratese. Un pubblico eterogeneo simbolo dell’Italia migliore. Una musica adatta a tutte le orecchie. Canzoni cariche di energia per chi si vuol divertire e altre cariche di passioni per chi vuol sognare.

Jeans blu, gilet bianco e si parte con “America”

Gianna Nannini Prato è Spettacolo

Gianna Nannini Prato è Spettacolo

Alle 21.30, si spengono le luci della Piazza e si accende il pubblico. Sul palco arriva la band e poi subito con “America“. Gianna piomba sul palco e scaraventa sul suo pubblico un’ondata di energia.

Dei corti Jeans Blu, un semplice gilet bianco e capelli sciolti questo il look dell’icona della musica italiana per la serata di apertura al Prato è Spettacolo.

Un’abbigliamento comodo che accompagna l’artista sul palco. Forse l’unico che può reggere quell’esorbitante forza di Gianna. Sul palco non si ferma un attimo. Canta, salta, balla, corre: è inarrestabile. Impossibile contenere Gianna. E’ una forza della natura.

Il suo pubblico non poteva non essere coinvolto. Così in quella piazza così eterogenea non si distinguono più l’età. Tutti sono un’unica voce con Gianna. Energia allo stato puro.

Nel repertorio ci sono però anche canzoni più romantiche. Arrivà il momento di “Lontano dagli occhi (lontano dal cuore)” e il pubblico tira fuori dei grandi cuori rossi in cartoncino. Un’effetto meraviglioso: un mare di cuori rossi che ondeggiano sulle note che segue la voce di Gianna.

L’abbraccio alle popolazioni colpite dal sisma del Centro-Italia

«Non facciamoci fottere da chi si vuol solo mettere le medaglie di aiutare gli altri. Facciamolo e basta. Ma non facciamoci fottere» sono le parole di Gianna Nannini in ricordo delle vittime del sisma che ha colpito il centro-Italia. Così in questa magnifica serata Gianna sceglie di dedicare ai terremotati “Sei nell’anima“.