E’ tempo di vendemmia e un piatto della tradizione contadina toscana è la schiacciata con l’uva
E’ un piatto di origine povera come tutte le cucine tipiche e utilizza pochi ingredienti e semplici: pasta lievitata, olio di Oliva e uva Canaiola. Questo uvaggio viene usato come base del Chianti insieme al San Giovese e grazie alla sua dolcezza e acquosità conferisce morbidezza non solo al dolce ma anche ai vini.
Ingredienti
Per la pasta:
500 gr di farina Manitoba
50 gr di zucchero
15 gr di lievito di birra
250 ml acqua
1 cucchiaino di sale
olio evo q. b.
Per la farcia
1 kg di uva canaiola
zucchero q. b.
olio evo
3 cucchiai di vino rosso
Alcuni consigli utili:
Con l’aiuto di un microonde o di un pentolino scaldate appena un po’ della quantità d’acqua richiesta dagli ingredienti in modo che arrivi a circa 37° C.
Mettete l’acqua tiepida in una ciotola e unitevi il lievito e lo zucchero e mescolate.
Aggiungete la farina, il sale e l’olio evo e impastate fin quando formerete un panetto abbastanza elastico.
Mettete in un recipiente, coprite con pellicola e lasciate lievitare un paio d’ore.
Una volta trascorso il tempo di lievitazione ungere una teglia e stendere metà dell’impasto in modo che la sfoglia risulti sottile.
Adagiate sulla teglia la sfoglia, facendo attenzione a lasciare i bordi scoperti, aggiungete l’uva, un po’ di zucchero e irrorate con olio evo  e vino rosso.
Stendete il resto dell’impasto, adagiatelo sopra la sfoglia con l’uva e sigillate bene i bordi. Ripetere l’operazione con uva zucchero e olio e infornate a 180° C per 40/45 minuti forno ventilato.
Nel frattempo in un pentolino mettete un po’ di uva che avrete lasciato da parte sul fuoco con un po’ di zucchero e cuocere per una decina di minuti.
A metà cottura della schiacciata togliere dal forno e con l’aiuto di un cucchiaio versare sopra il composto ottenuto sul fuoco.
terminate la cottura e servite una volta raffreddata.
 img-20160909-wa0002 img-20160909-wa0003 img-20160909-wa0004