La Fiorentina affronterà questa sera alle ore 20.45 la Roma di Luciano Spalletti allo stadio Artemio Franchi

Dopo il pareggio in Europa League la squadra di Sousa è chiamata al cambio di marcia dopo un avvio non troppo esaltante .

Tre punti ad oggi , con una sconfitta, un pareggio e la partita di domenica scorsa da rigiocare dopo la sospensione. L’ allenatore portoghese, nella  conferenza stampa di presentazione della partita, evidenzia i progressi nel gioco della squadra anche vedendo la partita di giovedi scorso. Affrontare una grande squadra in questo momento del campionato può dare l’imput per un cambio di passo della squadra e un’ armonia maggiore nell’ambiente viola in caso di risultato positivo. Sousa parla dell’evoluzione di condizione di Babacar e non esclude la sua presenza dal primo minuto domani al Franchi, disponibili anche Astori e Salcedo ( uno dei più positivi giovedì contro il Paok Salonicco) usciti malconci dalla partita in Grecia.

Non è mancata l’occasione di parlare della situazione Bernardeschi, dopo le affermazioni forse un po ingigantite e distorte dai media che non possono però nascondere la non perfetta forma del talentino viola e la discontinuità che lo attanaglia ormai da quelche tempo. Mister Sousa cerca di smorzare gli animi e far tornare il sereno in casa viola, sottolineando che Federico deve continuare a lavorare e che non è nessuno per giudicare la vita privata dei propri calciatori. E’ stato affrontato anche il problema goal che sta accerchiando la squadra del capoluogo toscano nelle ultime uscite, Sousa non sembra far drammi, esalta infatti le numerose palle goal avute nella trasferta europea e rimarca che col lavoro sulle fasce e nel mezzo si possa rimediare a questo aspetto.

La formazione che si sta delineando per la partita contro la Roma vede Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, Astori, Milic; Badelj, Vecino; Bernardeschi, Borja Valero, Ilicic; Kalinic. Ballottaggi fra Milic e Olivera, Bernardeschi e Tello. Qualche chance di vedere Babacar dal primo minuto.