La Fiorentina cade per 2-1 all’Olimpico di Torino contro i granata di Sinisa Mihajlovic.

Continua l’astinenza da vittorie in trafesferta della Fiorentina, oggi crolla sotto i colpi di Iago Falque dopo 15′ minuti del primo tempo e del capitano Marco Benassi a egual periodo della ripresa. Bababacar a poco più di cinque minuti dal fischio conclusivo del match non basta ad evitare la seconda sconfitta in campionato agli uomini di Paulo Sousa.

Embed from Getty Images

La Fiorentina che paga in qualche giocatore sicuramnte l’impegno in Europa League di giovedi scorso e pur non demeritando paga qualche amnesia difensiva di troppo e la poca concretezza dei suoi uomini sotto porta . Diverse occasioni create dai viola, soprattutto dopo il vantaggio inizale di Falque, ma Kalinic e Sanchez non sono ne fortunati ne determinati nei loro tiri. Sulla loro strada bisogna dire che ci trovano un grande Hart, il portiere ex Manchester City è deciso in varie occasioni. Una vittoria che per il Torino però non è venuta per caso, perchè anch’ essi hanno avuto le loro occasioni con uno scoppiettante Zappacosta sulla fascia , soprattutto nei primi quarantacinque minuti. Squadra compatta quella del Toro e sempre pronta a ripartire come era previsto anche alla vigilia. La condizione fisica è stata determinante contro la viola e il punteggio alla fine non può considerarsi tanto sballato per quanto visto nei novanta minuti.

I migliori : Per il Torino sicuramnte Benassi che da sempre quantità e qualità a centrocampo , oggi autore di un gran inserimento con goal. Iago Falque tre goal nella ultime due partite è in palla , goal dopo 15 minuti e poi assit per Benassi, è in un momento d’oro. Anche il gallo Belotti non è da meno anche se non ha segnato è molto utile alal squadra nel far salire la squadra.

Embed from Getty Images

Per la Fiorentina non possiamo mettere fra i migliori Babacar, il numero 30 al primo pallone giocabile riapre la partita. Discutibile la scelta di Sousa di puntare ancora a una punta sola dall’inizio. Con un Babacar così negli ultimi tempi difficile è lasciarlo fuori e oggi con lui in campo dall’inizio forse le cose potevano andar diversamente. Benino anche Tomovic in difesa.

Peggiori: Sanchez e B.Valero ,nonostante il grande impegno, oggi sono apparsi sotto tono con errori di troppo anche nelle cose semplici.