Funghi porcini trifolati, nuovo segreto per cucinarli | RICETTA

Dopo le prime piogge autunnali, quando ancora la temperatura non è fredda, sulla nostra tavola vediamo comparire un alimento pregiato: i funghi porcini.
Un piatto prelibato e ricco; questa ricetta è una base ideale per crostini, tagliatelle e contorno.
500 gr di funghi porcini
1 spicchio d’aglio
olio evo q. b.
prezzemolo
sale q. b.
pepe q.b.
Preparazione
Con l’aiuto di un coltello affilato a lama liscia, raschiando con delicatezza eliminate la parte terrosa sul gambo ed i residui con un pennello.
Con un movimento rotatorio separate la cappella dal gambo facendo attenzione a non romperli.
se risultano ancora un po terrosi passare velocemente sotto acqua corrente fredda. Considerate però che i funghi non andrebbero mai passati sotto l’acqua perché tendono ad assorbirla, quindi se lo fate deve essere molto rapido. Asciugate i funghi con l’aiuto di un panno.
Potete tagliare i funghi e vi consiglio di fare dei pezzi abbastanza grandi perché in cottura tendono a rimpicciolirsi.
In una padella scaldate aglio, olio e prezzemolo appena comincia a soffriggere buttate i funghi e fate cuocere per 10/15 minuti. Appena si saranno ammorbiditi sono pronti. potete servirli su crostini di pane, saltarci la pasta oppure come contorno.
img-20161002-wa0001 img-20161002-wa0003