I Medici”, serie targata Rai Fiction – Lux Vide, Big Light productions e Wild Bunch Tv, è stata presentata Venerdì 14 Ottobre alla stampa nazionale e internazionale. C’è grande attesa per un’opera che potrebbe portare finalmente una produzione italiana a competere con le grandi serie americane. Ci riuscirà?

 

Il brano “Renaissance”, nato dalla collaborazione di Paolo Buonvino (che ha curato la musica) e di Ann Deborah Dyer, in arte Skin, (che ha curato il testo), che unisce la musica classica con il rock e la musica elettronica per celebrare la fusione di antico e nuovo.

Skin

Skin

La regia di Sergio Mimica-Gezzan, premiato per tre volte per “Ricordi di guerra, “Schindler’s List” e per “Salvate il soldato Ryan”, dove era assistente alla regia, da parte del Directors Guild of America. Ha inoltre lavorato, come assistente regista, con Steven Spielberg anche in altri capolavori, come “Jurassic Park” ed ha diretto numerosi episodi di serie comeHeroes” eBattlestar Galactica”.

20161014_101546

Sergio Mimica-Gezzan

La scenografia di Frank Spotnitz, produttore conosciuto in tutto il mondo per aver lavorato alla serie cult, X-Files.

Frank Spotnitz

Frank Spotnitz

Il cast artistico con attori internazionali del calibro di Richard Madden e Dustin Hoffman e con attori di livello italiani come Miriam Leone e Alessandro Preziosi e tanti altri ancora.
L’alta tecnologia che permetterà di vedere le 4 prime serate in Ultra HD, primo caso della televisione italiana per quanto riguarda le fiction.

Valentina Bellè

Valentina Bellè


Miriam Leone

Miriam Leone


Alessandro Sperduti

Alessandro Sperduti

 

Tutto questo e altro ancora rende la serie “I Medici” un vero gioiello di Rai Fiction – Lux Vide, Big Light productions e Wild Brunch Tv.
Tutti questi elementi faranno sì che questa produzione possa diventare un vero successo internazionale e che possa tentare di battere la concorrenza di tutte quelle serie americane che attualmente spopolano sul mercato mondiale.

Alessandro Preziosi

Alessandro Preziosi


“I Medici” è un thriller politico e un’epopea storica ma è anche e soprattutto la storia di una famiglia fiorentina che, grazie agli sforzi di Giovanni de’ Medici poi proseguiti da parte dei figli, Cosimo e Lorenzo, e dai nipoti, si è trasformata; è passata infatti dall’ essere una semplice famiglia di mercanti di lana ad una delle più potenti a livello europeo, diventando per fino i banchieri del Papa.
E’ la narrazione non solo dei fatti ma, con qualche piccola libertà, della storia personale dei singoli soggetti, della loro interiorità, della loro crescita, soprattutto del protagonista, Cosimo.
Questi è una figura eccezionale; da giovane traspare in lui un’anima d’artista alla ricerca del bello. Marcato è l’interesse che ha per lo studio delle opere degli antichi greci e romani.
Da ragazzo conosce anche l’amore vero, puro, di Bianca (Miriam Leone), la figlia di una lavandaia. Deve, però, rinunciare a tutto questo, deve anteporre a tutti i suoi interessi le ambizioni della famiglia. Cosimo deve diventare banchiere e lo diventerà, ma sfrutterà le sue ricchezze per promuovere l’arte: finanzierà Brunelleschi perchè portasse a termine la cupola del Duomo fiorentino; commissionò opere ai più importanti artisti dell’epoca, come Donatello.
Importante, nella serie “I Medici”, sono i ritratti delle figure femminili come quella di Contessina, moglie di Cosimo, o Lucrezia, sposa del figlio di Cosimo, Piero. Queste donne si sacrificano in prima persona, fanno proprio il destino della famiglia e aiuteranno e appoggieranno i personaggi maschili in modo molto forte e deciso.

Saranno quattro serate imperdibili, con otto puntate che terranno noi telespettatori incollati davanti al televisore tra colpi di scena inediti, vittorie, sconfitte, conflitti politici e familiari immersi nella splendida cornice di Firenze e della Toscana.