Pieraccioni, Conti e Panariello: ancora due spettacoli ad Aprile e nuova tournée | NEWS E FOTO

Un trio affiatassimo, un’amicizia unica e un talento puramente toscano: Leonardo Pieraccioni, Carlo Conti e Giorgio Panariello, non deludono mai il loro pubblico. Firenze li applaude ripetutamente e, a grande richiesta, altri due spettacoli ad Aprile …

Aprono lo spettacolo, iniziandolo dalla fine e la prima scena, vede i tre protagonisti insieme in camerino che vantano le loro avventure amorose: Panariello mostra un video-messaggio in cui Belen Rodriguez lo implora di farsi sentire per telefono; Pieraccioni esclama: “Guardate invece chi mi ha cercato ? La Sabrinona nazionale (riferendosi a Sabrina Ferilli”) ed infine, Carlo Conti abbattuto ma sorridente, mostra per qualche secondo, un video di Cristiano Malgioglio.

Credits by Mauro Sani

Leonardo Pieraccioni, una rock star e un papà emozionato

Pieraccioni è una garanzia: il traguardo dei suoi 50 anni, compiuti lo scorso Febbraio (nel 2015), hanno fatto si che l’attore e regista toscano, sia diventato “più maturo” e ironico in quest’ultimo periodo della sua carriera.

Con la sua chitarra, ha divertito il pubblico fingendosi una rock star e si raccomandava al pubblico dicendo: “Ricordo che quando un cantante esclamava ai suoi fan, “ciao Firenze”, loro rispondevano con un forte “Yeah !!!” .  Voglio che facciate la stessa cosa !”.

Non contento del feedback del pubblico, ha preso un reggiseno e ha chiesto ad una signora di lanciarglielo, come se fosse innamoratissima di lui. Pieraccioni, sghignazzando le ha detto: “Mi pare che lo stia lanciando come per dire, che tu va’ a casa !”.

Altro momento emozionante, quando ha dedicato a sua figlia una canzone scritta appositamente per lei, “La risata di mia figlia”.

Giorgio Panariello, i suoi personaggi storici e una “Giulietta” moderna ma sconsolata

Panariello, ha la grande capacità di trasformare e modernizzare anche i suoi personaggi storici come “Mario il bagnino” e “Merigo”.

Il bagnino più amato d’Italia, nato grazie al programma di “Vernice fresca”, oltre alla sua simpatia e alle sue goliardiche avventure, ha recitato una poesia emozionante dedicata alla vita attraverso la metafora del mare.

Altro momento spiritoso, targato anche da Pieraccioni, è stato il travestimento di Giulietta Capuleti.

Panariello ha vestito i panni di una Giulietta innamorata, ma incompresa  allo stesso tempo, dal suo Romeo (Leonardo Pieraccioni). Il loro fortuito incontro non era avvenuto ad un ballo (proprio come nella tragedia originale) ma su Facebook, in cui Romeo per errore le aveva richiesto l’amicizia. Nonostante Carlo Conti facesse da paciere, il loro amore ormai era destinato a morire, a causa della più totale assenza di passione.

Carlo Conti, una “spalla” perfetta, un conduttore d’oro

Il conduttore fiorentino, ha recitato a fianco di due grandi attori che in ogni loro battuta, cercavano di prenderlo in giro bonariamente. Tante le gag che vedevano protagonista Conti, sempre e comunque preso di mira per il suo colore della pelle e per i suoi numerosi impegni televisivi. Pieraccioni e Panariello, esordivano dicendo: “Ma quando hai avuto il tempo di fare un figlio ? Secondo me, Matteo è figlio di Paolo Bonolis …”

Pieraccioni, Conti e Panariello nel 2037

Quale sarà il futuro di questi grandi artisti ? La scena si conclude con Pieraccioni e Panariello, vestititi da uomini del futuro, che ricordano Carlo Conti, apparentemente deceduto.

Rammentano scherzosamente la sua brillante carriera, ma proprio nel mentre in cui parlano di che cosa avrebbe fatto all’oggi, subentra un’immagine di Carlo Conti, travestito da Papa. 

Credits by Mauro Sani

Adesso, ancora un bis ad Aprile

Fra un sold out e l’altro, che sta collezionando oltre 80.000 spettatori,  a grande richiesta, si aggiungono 2 nuove date al tour primaverile.

L’1 e il 2 aprile, infatti, lo spettacolo tornerà al Mandela Forum di Firenze dove è in scena proprio in questi giorni, fino al 7 febbraio.
I biglietti per le nuove date saranno disponibili in prevendita dal 5 gennaio su Ticketone (www.ticketone.it) e nelle prevendite abituali (info www.fepgroup.it  www.bitconcerti.it)

Con queste due nuove tappe di aprile diventano 16 gli spettacoli del trio nel capoluogo toscano dall’inizio de “Il Tour”.

Oltre alla doppia di Firenze, ecco gli altri appuntamenti in primavera:

 

  • 12 marzo al Pala Alpitour di Torino
  • 17 marzo alla Kioene Arena di Padova
  • 18 marzo al Mediolanum Forum di Assago
  • 24 marzo all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna)
  • 25 marzo al Modigliani Forum di Livorno

Siti web di riferimento:

www.fepgroup.it www.giorgiopanariello.it t  www.carloconti.net  www.leonardopieraccioni.net