Nella bolgia del Franchi, la Fiorentina fa una delle migliori partite dell’era Sousa e sconfigge i campioni d’Italia nonchè la rivale di sempre Juventus. Kalinic e F.Chiesa gli autori dei goal viola, una vittoria che deve servire da stimolo per questa seconda parte di campionato.Higuain illude la Juve per un improbabile rimonta, ma non basta.

Le pagelle : 

Tatarusanu: 6+ , incolpevole sul goal. Preciso in qualche uscita , meno in altre. Giornata piuttosto inoperosa ieri sera per lui.

Sanchez: 7,5 uno dei migliori ieri sera, concentrato e preciso in ogni chiusura. Sarà il suo nuovo ruolo nei tre in difesa?

G. Rodriguez: 6,5 poche sbaffature visto i campioni che si ritrova davanti, preciso. Rischia nel secondo tempo con un braccio legegrmente largo sul cross di Pjaca.

Astori: 7 grande prova anche epr l’ex difensore di Cagliari e Roma , ormai difensore insostituibile per Sousa.

Vecino: 7 prova di sostanza per il centrocampista viola, prova anche a segnare ma palo e Buffon gli negano la gioia del Goal.

Badelj: 7,5 è suo o non è suo il goal? poco importa, grande prova del croato, che pur sotto voci di mercato regala precisione e qualità a centrocampo. Autore – artefice nmel goal del 2-0.

Olivera : 6,5 ormai titolarissimo e presenza costante sulla fascia sinistra . Buona prova sulla fascia di un certo Cuadrado.

Chiesa : 7,5 predestinato. Gran giocatore , forza, qualità, quantità, dinamismo. Non sembra un neanche ventenne quando gioca per la sua personalità. Sfiora il pallone del 2-0 viola e lo fa nella partita più importante della stagione per i fiorentini.

B.Valero : 7 quando gioca la sua presenza è sempre  essenziale, corsa, visione di gioco. E’ ovunque. Se quando non gioca si vede qualcosa vorrà pure dire. Maestro.

Bernardeschi: 7 ormai non sbaglia più una partita , da l’assist dell’1-0 di Kalinic ed è sempre nel vivo del gioco.

Kalinic: 8 Andrà via? speriamo di no. Fa goal , corre e con la sua generosità lo troviamo a fare il terzino al 92′. Essenziale e insostituibile. Le parole di A. Della Valle a fine partita non fanno presagire nulla di positivo per il suo imminente futuro ancora a Firenze.

Sousa:8 criticato da tempo è però, ieri, artefice di una prova maestosa della sua suadra.  Squadra messa bene in campo e aggressiva dal 1′ al 90′.