La Fiorentina è chiamata alla difficile sfida di Bergamo contro l’Atalanta di Giampiero Gasperini, vera e propria rivelazione di questo campionato.

La Fiorentina è chiamata a crederci finchè la matematica non la condanna, ma l’Europa sembra veramente un’utopia. Periodo buio e imprevedibile della squadra toscana che si accende e si spenge come un click sull’interruttore, una squadra capace di dominare per larghi tratti di una partita ma poi paga le sue distrazioni, la sua deconcentrazione nei momenti in cui cala di ritmo. Assoluta protagonista in negativo di se stessa nei momenti in cui la partita sembra sua e nella quale invece basta poco per rimettere risultato e punteggio in discussione. Questa è stata fino ad oggi la Fiorentina, grandi prestazioni e grandi suicidi che hanno evidenziato carenza di leaderschip nei momenti chiave da parte dei suoi uomini.

Ogni singolo organo della società sembra non essere esente da colpe, visto che in una squadra si vince e si perde tutti assieme.

La sfida di Bergamo di domani alle 12.30 all’ Atleti Azzurri pare un nuovo inizio dopo il brutto finale viola. Un inizio di programmazzioni future, un inizio della fine per Paulo Sousa che dovrà in tutti i casi arrivare a fine stagione cercando di far onorare la maglia e perchè no lanciare qualche giovane, magari dei nuovi federico Chiesa.

Dalla conferenza stampa di oggi non sembra però che ci siano grandi variazioni per gli undici che da qui in poi scenderanno in campo, la sua idea è quella di preparare le partite per vincere senza accennare a esperimenti azzardati. Giocherà chi si merita di giocare senza allusioni a giovani o meno giovani. Sembra almeno a parole e forse finchè la matematica non escluda la Fiorentina dal posizionamento europeo, una squadra senza troppi colpi di scena ma orientata a giocare le labili chance rimaste.

Probabili formazioni :

Atalanta :    Berisha, Masiello, Caldara, Toloi, Conti , Kurtic, Freuler, Cristante , Spinazzola, Petagna, Gomez.

Fiorentina : Tatarusanu, Tomovic, Rodriguez, Astori, Tello, Vecino, Badelj, Olivera,B.Valero, Chiesa, Kalinic.