Steffen Berkhahn, conosciuto da tutti col nome d’arte Dixon è stato assoluto protagonista alla serata Nobody’s Perfect del Tenax.

Il Club fiorentino è assoluto protagonista nell’ ospitare DJ italiani e internazionali di elevata calatura ed ieri sera i riflettori si sono puntati sul dj tedesco. 

 

Alex Neri - Foto di Matteo Venturi

Alex Neri – Foto di Matteo Venturi

La serata è partita con la musica dell’ormai padrone di casa, nonchè membro fondatore dei Planet Funk, Alex Neri, un’assoluta certezza che fino alle 1.30 ha accompagnato i quasi 2000 accorsi all’esordio del dj tedesco Dixon.

Dixon

Dixon - Foto di Matteo Venturi

Dixon – Foto di Matteo Venturi

Un talento, forse tolto presto allo sport per via di un grave infortunio ha saputo trovare nella musica un’ elemento che lo ha fatto diventare fra i numeri uno nel panorama internazionale della musica techno-house.   Ogni sua performance è carica di attenzione, talento e ricerca, e si trasforma in una esperienza avvincente che il pubblico segue senza stancarsi mai.

Cresciuto nei club di Berlino coem Tresor , Turbina e E- Werk. Per diversi anni ha ricoperto una residenza settimanale al WMF con Mitja Prinz, che egli descrive come un’esperienza chiave nei suoi anni di formazione come  DJ. E’ stato votato numero 1 in Resident Advisor’s Top Dj dal 2013 al 2016 ed il perchè ieri sera lo abbiamo visto.   

Dixon ha iniziato etichetta discografica e A & R di lavoro presso il Sonar Kollektiv  sublabel Recreation Recordings.  Nel 2005 ha fondato l’etichetta Innervisions con Kristian Rädle e Frank Wiedemann da Âme.  La rivista britannica Mixmag  dice l’etichetta ha avuto un’influenza incredibile sulla scena casa globale.

Come produttore, Dixon ha rilasciato diversi EP in collaborazione con artisti come Levine, Carter  , Henrik Schwarz e Âme.  Dixon crea spesso le proprie modifiche di tracce di altri artisti per l’uso nei suoi dj set. 

Un suono ed un’identità perfettamente definiti e riconoscibili.Sono queste le doti più ricercate in un dj producer, e sono proprio queste le caratteristiche a cui risponde la proposta musicale del tedesco.