L’eleganza dei Baustelle incanta Firenze | FOTO e RECENSIONE

Lucio Corsi apre la tappa di Firenze del concerto dei Baustelle - Foto di Davide BiscontiBaustelle - Foto di Davide Bisconti

Un Teatro dell’ Opera sold out per la tappa fiorentina dei Baustelle. In due ore di concerto mettono in scena un spettacolo unico nel suo genere che manda in delirio i fans

Arrivano i Baustelle, freschi della collaborazione con Gucci dove nell’ultima campagna pubblicitaria Francesco Bianconi reinterpreta “Eyes without a face”, la hit di Billy Idol,  i baustelle si presentano nella tappa fiorenina del “L’amore e la violenza tour” con scenografie al neon e plexiglass che ci riportano nella Milano degli anni 60 dove era l’ottimismo a farla da padrona.

Ad aprire i concerti del tour teatrale è Il giovane musicista maremmano Lucio Corsi che per una trentina di minuti scalda il pubblico con la sua chitarra acustica.

Lucio Corsi – Foto di Davide Bisconti

Sono le 10 circa quando sul palco salgano sul palco, si accendono le luci ed in alto una grande scritta luminosa “Baustelle” che fa da contorno al salotto vintage del gruppo toscano.

Si parte con Love ed i successi dell’ultimo albulm come “Il vangelo di Giovanni”, “Amanda lear”, “Betty”, “Eurofestival”, “Basso e batteria”, “La musica sinfonica”, “Lepidoptera”, “La vita”, “Continetal stomp”, “L’era dell’acquario” e “Ragazzina”  e si conclude con i grandi classici come “Monumentale”, “Un romantico a Milano”, “La canzone del parco”’, “La moda del lento”, “La canzone del riformatorio”, “La guerra è finita”, “Le rane”.

Baustelle – Foto di Davide Bisconti

Sul palco Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre)

Per seguire i Baustelle ecco i link ufficiali.

https://www.facebook.com/baustelleofficial