Il locale era gremito di gente, a conferma della notorietà che la partecipazione all’Isola del Famosi ha contribuito a regalarle. Lei è Malena La Pugliese, la cui parabola nel mondo dello spettacolo l’ha portata dal mondo dell’hard, come nuova musa di Rocco Siffredi, alla tv, passando per l’impegno politico. Malena, al secolo Filomena Mastromartino, pugliese di Noci (Ba), è stata eletta nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico nel 2013 e si è sempre dichiarata renziana.

Malena a Firenze, dopo “l’Isola dei Famosi”

La prima domanda a Malena quindi, ospite sabato sera del Sexy Disco Excelsior di San Donnino (Firenze), dove ha tenuto il suo primo show dal vivo, è proprio sulle primarie ormai alle porte: «Sono stata fino a poco tempo fa sull’isola dove non arrivavano notizie – spiega Malena – ma sto cercando di recuperare e seguire il dibattito politico. Alle primarie voterò per Matteo Renzi, mi sono fidata di lui in passato e continuerò a fidarmi. Se mi piacerebbe incontrarlo? Certo, ma questo non dipende da me!»

Sull’Isola ? Non credevo di “durare così a lungo”

Per quanto riguarda l’isola, Malena ha confermato che «è stata un’esperienza molto forte dalla quale sono uscita tutto sommato soddisfatta, non credevo che sarei durata così a lungo. La persona con cui ho legato di più e stata Nancy (Nancy Coppola, cantante partenopea, ndr) con la quale è nata una vera amicizia che spero di poter coltivare in futuro. Non posso dire che c’è stato qualcuno che mi è piaciuto “di meno”, sono stata una delle persone meno polemiche».

Grazie all’isola, ho mostrato di non essere solo una pornoattrice

Nel tuo futuro c’è posto per questa tua nuova versione, per la tv generalista? «Grazie all’Isola ho avuto la possibilità di mostrarmi come una ragazza normale, e ho dimostrato che chi fa questo lavoro può fare anche altro. Un amico scherzando mi ha chiesto se mi piacerebbe fare la valletta a Sanremo: Sanremo sarebbe tanto ma mi piacerebbe fare tv, come inviata speciale di qualche trasmissione ad esempio».

Vorrei essere portatrice di temi legati alla sessualità: in Italia, se ne parla poco

E la politica? «Spero di poter crescere politicamente – ha detto Malena – e, ora che la mia immagine è esposta al pubblico, di poter sfruttare questa notorietà in modo positivo per farmi portatrice di temi legati alla sessualità, di cui in Italia si parla ancora troppo poco. Cercherò di conciliare il mio lavoro con la politica e dare il mio contributo per affrontare temi spesso scomodi e facilmente strumentalizzabili».