La settimana di Pitti Uomo continua frenetica, con eventi all’interno della Fortezza da Basso e in tutta la città che si susseguono ininterrottamente.

Mercoledì 14 è stata un’altra giornata di grandi eventi a Firenze, con le grandi marche italiane e straniere vogliose di mettere in mostra le proprie novità.

Una su tutte è l’azienda Koralline, che nella splendida ambientazione della Corte Reale, ha organizzato a bordo piscina eventi che sono durati per l’intera giornata e che sono culminati con l’arrivo di Miss Italia Rachele Risaliti e Fernanda Lessa, top model e dj brasiliana. Questa società è stata fondata nel 2005 da una serie di imprenditori vogliosi di far nascere una nuova visione della moda e in appena 12 anni ha sviluppato una rete di distribuzione che conta 1200 negozi in Italia e in Europa.

Ph. Matteo Venturi

 

La collezione è un prodotto italiano al 100%, dall’ideazione del capo alla scelta dei materia, e si articola in 3 “macro momenti”, una prima parte informale-casual, una seconda quotidiano-formale e infine una elegante-serale. Capi che si caratterizzano per i colori, che variano dalla giacca gialla all’azzurro del pantalone, al vestito lungo rosso o a tema floreale.

Un altro Party veramente esclusivo è stato quello che si è tenuto in riva all’Arno a due passi da Ponte Vecchio e alla Galleria degli Uffizi. La Diesel ha, infatti, affittato la splendida sede della Società Canottieri Firenze, che per la sua posizione gode di una visuale di Firenze veramente unica. Una festa a tema arcobaleno, con carri armati gonfiabili colorati con i colori della bandiera della pace. Non solo questi, ma anche tutta la scenografia rievocava il tema della pace con simboli, foto con citazioni di personaggi più o meno famosi e soprattutto una stoccata alla politica americana del nuovo presidente Trump con l’hashtag #makelovenotwalls.

ph. Matteo Venturi

Il clou della serata era atteso per la festa della AT.P.CO., che per l’occasione aveva puntato come location su La Loggia, che dall’alto del Piazzale Michelangelo domina su tutta Firenze, e come ospite aveva invitato il famosissimo dj Bob Sinclair. Doveva essere la festa più bella di questo Pitti e certo non ha deluso le aspettative anche se purtoppo gli imprevisti ci sono stati. Prima il tempo, che minacciosamente ha rischiato di rovinare tutto anche se solo con una leggera pioggerella durata a mala pena 5 minuti. Ma il secondo imprevisto è stata la consolle del dj Bob Sinclair che nel giro di 10 minuti, nei momenti clou dell’esibizione, si è spenta due volte, mandando su tutte le furie l’ospite che ha abbandonato il podio. Solo con il pronto intervento dei Dj Andrea e Michele di radio Dj ha fatto si che la festa non precipitasse.

Ph. Matteo Venturi