Il 24 Giugno E’ FIRENZE. Il 24 giugno è la Festa delle “feste” per FIRENZE. L’unica festa, forse davvero, a cui i fiorentini non rinuncerebbero mai per nulla al mondo. Ma chissà, se tutti sanno perché fu scelto San Giovanni come “protettore” della città.

La scelta del patrono di Firenze nella figura di San Giovanni Battista, risale alla dominazione longobarda della città tra il VI ed Il VII secolo.
Fu lui infatti a sostituire la figura romana del Dio Marte che già proteggeva Firenze. Non a caso, lo stesso Battistero in onore di proprio di San Giovanni, fu costruito sopra le macerie del tempio di Marte.
Giovanni Battista, come Marte infatti, rappresenta la forza, il coraggio e la personalità battagliera. Caratteristiche da sempre proprie della città.

I primi festeggiamenti del patrono San Giovanni risalgono al XIII secolo nel centro religioso della città: piazza Duomo. In piazza si faceva una grandissima festa e proprio davanti al Battistero si concludevano i festeggiamenti, e proprio lì la tradizione racconta che i nobili fiorentini regalassero ceri ornamentali da bruciare.
Sempre in occasione della festa del patrono, in piazza Santa Croce si svolgeva la finale del “Calcio storico fiorentino“, una delle prime versioni del calcio moderno.

Visto che “Historia Magistra Vitae”, ancora oggi si rispettano le tradizioni. Infatti per tutta la giornata del 24 giugno in città si susseguono numerosi eventi molto partecipati, sia dai cittadini che dai turisti. Partendo dalla mattina quando si svolgono il corteo degli sbandieratori ed il corteo storico con i figuranti nei costumi tradizionali rinascimentali. Nel pomeriggio invece gli appuntamenti in città si dividono tra le gare dei canottieri sull’Arno e le partite di Calcio Storico Fiorentino in Piazza Santa Croce.
Per chiudere la giornata alle 22.00 quando uno spettacolo pirotecnico illumina da sempre tutta la città.
Per osservare i fuochi, oggi, vista l’enorme affluenza è bene scovare il prima possibile un buon punto perché la città poco prima dell’ora X si ferma completamente e riuscire a spostarsi diventa letteralmente impossibile. Non a caso, sono i lungarni i luoghi più affollati.
Insomma, avete deciso di essere a Firenze proprio in coincidenza con il 24 giugno?
Bhé, siete fortunati allora, avrete la possibilità di partecipare ad una festa lunga tutto il giorno, attraverso cui poter riscoprire le bellezze di Firenze, attraverso cui riscoprire la città e vederla sotto quella straordinaria luce che solo per quel giorno illumina la città e tutti i fiorentini …