Pitti è finito (purtroppo!) ed è arrivato il momento di tirare le somme e vedere cosa indosseremo la prossima primavera/estate.

Accessori’s power…

Sicuramente, chi per un’altra stagione non passerà in secondo piano sarà ancora l’accessorio. Girando tra gli espositori si vede di tutto, dai gioielli sia da uomo che da donna, da quelli molto eccentrici e colorati ad altri dal design più minimal, ma molto lucenti. Gli uomini potranno sbizzarrirsi poi con cravatte e papillon a tinta unita con colori vivaci oppure a fantasia per dare un tocco eccentrico al look. Anche i calzini giocano un ruolo importante e possono essere sia colorati con texture divertenti e un po’ infantili, sia veri e propri calzettoni bianchi più sportivi come li propone Woolrich. Da non dimenticare il cappello, che può essere sia il classico borsalino in paglia, sia il berretto colorato.

… e nuance da gita nel deserto…

Se questa primavera/estate 2017, i colori sono sgargiante e decisi, i colori per la moda uomo del prossimo anno ricordano molto quelli del deserto, con varie sfumature di beige e senape, passando per il verde militare e il blu scuro (sicuramente non elettrico), fino ad arrivare al marrone. Si vedranno poche tinte decise e si preferiranno, invece, colori più slavati e tenui.

Anche le donne potranno puntare su colori sahariani, con tonalità di nero, bianco e beige, ma anche qualche tocco di blu e di senape.

…ma anche tanto jeans e sportswear.

Entrando nello stand della Gas, ci si accorge subito che il colore predominante è il blu jeans. Però con qualche novità! Il jeans si rivoluziona e si presenta con rouches che danno movimento e un tocco chic all’outfit oppure, più aggressivo, con inserti metallici.

La tendenza sportswear non ci abbonderà neanche la prossima stagione 2018, ma, anzi, sarà sempre più marcata, sia nella moda uomo che in quella donna (vedere le collezioni Colmar per credere!).

 

Queste sono alcune delle dritte principali per la primvera/estate 2018 e, come si dice: uomo avvisato, mezzo salvato (e non potete dire di non essere stati avvisati in tempo)!