Grandi nomi per la quinta giornata del Festival del Calcio al Caffè Paskowski di Piazza della Repubblica a Firenze.

Presenti anche note firme del giornalismo come Roberto Beccantini e Xavier Jacobelli e Luca Calamai . Darwin Pastorin autore della Lettera sul Calcio ha dato il calcio d’inizio dell’incontro mettendo sul tavolo un tema sempre più attuale come quello Razzismo e quanto il calcio possa fare per batterlo enunciando anche le sue esperienze personali. Beccantini ha proseguito con le problematiche del web, che da strumento imprescindibile e fondamentale per informazione e conoscenza lascia troppo spesso spazio a legioni di “imbecilli” che se ne approfittano.

La palla passa poi al cosmico allenatore Serse Cosmi che sottolinea quanto i calciatori in questo momento dovrebbero essere più liberi e spensierati nell’eserciare questo giuoco, troppo spesso ingabbiati in un mondo, forse anche troppo grande per loro, visto la giovane età di molti di essi.

Il grande ospite della serata è Gianni Rivera , l’ex fenomeno, n. 10 del Milan smonta il calcio moderno delle tattiche e dei moduli, troppo spesso chiamati in causa quando le cose vanno male in una squadra e troppo immobilizzatori degli attuali tecnici.

Il Sindaco Dario Nardella parla della situazione Stadi in Italia e mette in luce quanto siano importanti quelli di propietà per coltivare il progetto vincente di una società.

Importante anche il contributo dei Chiamarsi Bomber, ragazzi fondatori di una nota pagina su Facebook, raccontano il calcio in chiave ironica e simpatica lavorando in parallelo col mondo del giornalismo sportivo d’informazione.

Foto di Matteo Venturi