Gianfranco Vissani non ha bisogno di presentazioni,  aldilà delle mode e dei tanti cooking-show la qualità di Vissani c’é e non poteva non andare a braccetto con l’esperienza totale di un ristorante come Simbiosi.

Un grande Maestro della cucina non poteva non essere accolto da un palcoscenico adeguato e Simbiosi è uno di questi; un ristorante che fa del biologico la sua dottrina e dell’atmosfera tipicamente toscana ( seppur in pieno centro) il suo cavallo di battaglia.  L’ambiente è caldo, accogliente ed abbracciato da una volta a botte che lascia trasparire tempi lontani nonostante la ricercata cucina aperta che esalta la consapevolezza nelle proprie qualità. SimBIOsi é rustico ma non rinuncia alla cura del dettaglio chic, nulla é lasciato al caso e tutto si integra alla perfezione.

Un viaggio culinario attraverso l’arte di Vissani

Simbiosi non è solo il nome della location è anche quello che Vissani ricerca, raggiungendolo, tramite il suo operato  da sempre efficace nel portare a tavola le specificità del territorio italiano arricchite dai dettagli che solo la sua esperienza e passione possono dare. La creatività senza la conoscenza del metodo e delle peculiarità dei prodotti non sarebbero nulla senza la voglia di stupire dalla prima all’ultima portata. Anche questa volta gli abbinamenti audaci hanno accompagnato lo scorrere  della cena ricca di convivialità e curiosità per quei piatti inimmaginabili senza il tocco del Maestro. D’altronde come rimanere indifferenti ad un prezioso risotto Carnaroli con melograno e gamberi bianchi? Oppure all’armonia del purea all’arancia impiattato con una stecca di vitello dall’irrestibile scioglievolezza.

Con Vissani non ci si semplicemente siede a tavola per mangiare ma si prende posto per intraprendere un viaggio culinario che attraversa i cinque sensi.

Info:

Simbiosi è in via dei Ginori 58/60R

www.simbiosi.bio/