Sabato 9 dicembre 
Pablo Runba presenta 
SECONDO APPARTAMENTO, FREDERIKK E HUGOLINI DJ
Folk raffinato e passione per le storie per i Secondo Appartamento, con loro sul palco lo  Frederikk: musica inedita, con testi in italiano e richiami alla tradizione cantautorale, al folk, al blues 
 
 
Il weekend di venerdì 8 e sabato 9 dicembre segna un traguardo importante per BUH, ovvero la collaborazione con il River To River Florence Indian Film Festival, che quest’anno giunge alla sua 17edizione (dal 7 al 12 dicembre a La Compagnia, Firenze). 
L’incontro fra il primo festival di cinema indiano in Italia e il circolo culturale urbano di Rifredi si concretizzerà venerdì 8 dicembre con un Bollywood Party tutto dedicato ai suoni e ai sapori dell’India più contemporanea. 
Ospite d’eccezione Indian Man, dj producer che ha calcato i palchi dei festival europei più acclamati (dal Glastonbury al Goulash Disko, dal Shambala al Latitude). 
Indian Man, “the Prince of Bhangra fusion”, accenderà il dancefloor del BUH a partire dalle 23.30. Rifiutato dalla famiglia del Punjab per la sua grande passione per il jazz, il garage e l’hip hop, Indian Man conquista le folle con lo Urban Bhangra passando dai classici del Bhangra, al groove, al garage, il tutto combinato con testi in madrelingua indiana che rendono irresistibili le sue music session (Ingresso libero soci arci). 
Dalle 20.30 alle 2 una tipica cena indiana a cura di NURA, progetto culinario di Tiziano Vitali – fiorentino classe 1986 – e Basheerkutty Mansoor, nato a Varkala in Kerala Sud India. La cucina di N U R A, che sarà ospitata al BUH anche sabato 9 dicembre, spazia da numerosi piatti vegani e vegetariani a piatti in cui le carni e il pesce sono protagonisti indiscussi. La proposta, ideata anche per intolleranti al glutine grazie all’utilizzo di farine di qualità (riso, ceci o mais), vuole omaggiare la cultura indiana attraverso una rivisitazione contemporanea della tradizione. 
Sabato 9 dicembre  a grande richiesta ritorna il format Pablo Runba Vino rosso e Cabaret che vedrà sul palco del BUH i ritmi coinvolgenti del Secondo Appartamento e lo “One Man Band” Frederickk. 
Folk raffinato e passione per le storie – soprattutto quelle “fuori dal comune” -, sono questi gli ingredienti del Secondo Appartamento: i cinque elementi, provenienti da ambiti musicali diversi, tra cui la musica classica, e tutti polistrumentisti, creano un universo sonoro che non manca di riferimenti ben chiari – il new folk di stampo british/american e la tradizione cantautorale italiana – ma sfugge i grandi contenitori, dando vita a un suono unico e coinvolgente e a testi densi di significato, a metà tra reale e immaginario. 
Maremmano trapiantato a Milano, Frederikk porta sul palco una musica inedita, con testi in italiano, richiami alla tradizione cantautorale, al folk, al blues e alle instant songs – come quelle di nonno Woody Guthrie -, il tutto mescolato “un po’ così, come viene”. In chiusura Hugolini dj set (Inizio concerti ore 22:30 – Ingresso libero soci ARCI). 
 
 
Maggiori informazioni