Flowrence Banner Sezione Speciale

Nasce a Firenze una nuova app che aiuterà le persone con ridotta capacità visiva a muoversi autonomamente nelle città (a piedi o con mezzi pubblici).

Muoversi grazie anche alla tecnologia

Si chiama “Occhio della città intelligente” ed è stato sviluppato dall‘Università di Firenze in collaborazione con i Lions Club e i Leo club della Toscana.

L’applicazione è sfata presentata negli scorsi giorni alle Murate alla presenza del rettore dell’Università Luigi Dei, di Sandra Zecchi, delegata al coordinamento delle attività svolte dal Centro Studi e Ricerche per le problematiche della disabilità dell’Università di Firenze (CESPD), di Antonio Quatraro, presidente del Consiglio Regionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e dei rappresentanti dei Lions Club, oltre all’assessore regionale del diritto alla salute.

App gratuita disponibile per Android e iOS

L’applicazione, completamente gratuita e disponibile per Android e iOS, è utilizzabile sia dagli ipovedenti che dai non vedenti. L’app permette di definire un percorso ottimizzato per raggiungere la destinazione prescelta, di localizzare l’utente è di condividere la sua posizione con una selezione dei propri contatti, oltre ad accedere informazioni di contesto come fermate dell’autobus, taxi, zone Wi-Fi, uffici e strutture sanitarie.