Flowrence Banner Sezione Speciale

A Firenze un big dell’elettronica berlinese: il 17 marzo in consolle al Tenax per l’appuntamento con Nobody’s Perfect arriva Dixon, numero uno incontrastato nella Top Dj di Resident Advisor dal 2013 al 2017 e fondatore dell’iconica etichetta Innervisions
 
Per quattro anni consecutivi ha dominato incontrastato la classifica annuale di Resident Advisor; ha fondato la storica label  Innervisions; Die Welt lo ha incoronato “miglior dj al mondo”; è stato annunciato tra gli headliner del Time Warp 2018: sabato 17 marzo arriva al Tenax un gigante della house mondiale, Dixon, per il nuovo appuntamento con Nobody’s Perfect. In consolle al suo fianco Philipp, resident del club fiorentino (apertura porte ore 22:30 – ingresso 20/23/25 €).
 
Un evento per esplorare l’anima più viscerale della musica house, tra vocals melodici, ritmi percussivi e bassi profondi. Steffen Berkhahn aka Dixon ha mosso i primi passi come dj nella Berlino dei primi anni ’90, guadagnandosi in breve tempo le residenze in club come il Tresor e il WMF. Con un sound raffinato, peculiare e una house profonda e deep, si impone sulla scena tedesca, distanziandosi dall’allora imperante gusto techno, con una proposta personale e intelligente. Inizia a lavorare nell’industria musicale come A&R per Sonar Kollektiv. Nel 2002 diventa resident al Watergate e nel 2005 fonda col duo Ame la Innervisions, dapprima sublabel di Sonar Kollektiv e, in seguito, etichetta indipendente. Dal Berghain al Fabric, dal Sónar al Time Warp, Berkhahn ha calcato tutti i più prestigiosi palchi del globo, diventando in meno di una decade uno tra i dj più apprezzati al mondo.
 
In consolle con Dixon, Philipp, dal 2008 resident del Tenax e indispensabile punto di riferimento per la nightlife di Firenze. Con Philipp la club culture non ha segreti né limiti e diviene ora coinvolgente, ora esaltante. Con un passato da speaker radiofonico e attivo come organizzatore di eventi, la sua carriera come dj è vasta e ricca di esperienze nei club e nei festival europei. Tecnica, creatività e un’innata attitudine all’empatia con il pubblico, rendono i djset di Philipp sempre freschi e appassionanti.