40 anni dopo la sua morte, il documentario sulla vita e la carriera della più grande cantante d’opera del ‘900, con la voce narrante di Fanny Ardant

Lunedì 16, Martedì 17 (ore 16.30 – 18.30 – 21), Mercoledì 18 (ore 16.30 – 18.30) e Sabato 21 Aprile (ore 18.30) un importante evento speciale al Cinema Odeon di Firenze, che presenta il film-evento MARIA BY CALLAS (versione originale con sottotitoli in italiano, la voce narrante è in italiano), il documentario di Tom Volf dedicato alla vita e alla carriera di Maria Callas, a quarant’anni dalla sua morte: declinato in tre grandi decenni (1950, 1960, 1970), il film è una miniera di documenti (interviste, articoli, reportage, testimonianze, confidenze, registrazioni, foto rare di concerti, soirée di gala, viaggi e lunghi soggiorni a Parigi, New York, Londra, Milano), un archivio filmato che celebra un’artista “che ha vissuto d’arte e d’amore”.

Con la partecipazione straodinaria di Fanny Ardant (voce narrante), il film è il racconto di una vita memorabile ricostruito attraverso le parole della Callas e le storie intime dei protagonisti del suo tempo: Aristotele Onassis, Marilyn Monroe, Alain Delon, Yves Saint-Laurent, J.F. Kennedy, Luchino Visconti, Winston Churchill, Grace Kelly, Liz Taylor, Vittorio De Sica, Pier Paolo Pasolini e molti altri.

Per tre anni il regista Tom Volf ha viaggiato in ogni angolo del mondo per trovare questo materiale d’archivio straordinario, per la maggior parte inedito: filmini privati in Super 8 o in 16mm, foto mai pubblicate, registrazioni pirata realizzate dai suoi ammiratori in occasione di alcune delle sue performance, lettere intime o interviste dimenticate. Gran parte di questo materiale è stato utilizzato per una grande mostra organizzata a Parigi (già prevenduta a New York e a Londra per il 2018 e in via di definizione in alcuni Paesi asiatici) e per tre libri di recente o prossima pubblicazione: uno a cura delle Editions Assouline, “Maria By Callas”; un libro delle Editions La Martinière, “Callas confidential”; e un terzo volume a cura delle Éditions Fayard, con le lettere e i diari, “Maria Callas, mémoires, lettres et écrits”. La colonna sonora è stata realizzata mettendo insieme registrazioni rare e inedite, ottenute da nastri rimasterizzati messi a disposizione da persone vicine alla Callas o da associazioni e club dei suoi fan: una raccolta incredibile di immagini e suoni d’archivio, il 50% dei quali assolutamente inediti.

Ancora oggi Maria Callas resta tra gli artisti di musica classica più venduti al mondo, e la più apprezzata per le emozioni che trasmette attraverso il canto. Eppure sappiamo pochissimo della vera Maria celata dietro ‘la Callas’. Per tutta la vita si è sentita incompresa. Conosciamo la Voce del Secolo, la Divina delle copertine patinate e degli scandali, il personaggio pubblico frequentatore del jet set, la sua vita straordinaria, talvolta simile a un romanzo, talvolta ad un’opera tragica. Eppure nessuno mai ha scavato più a fondo. Il regista Tom Volf lo ha fatto e ci rivela un lato di lei completamente sconosciuto, mostrandoci il conflitto tra due diverse personalità, l’una desiderosa di una vita semplice, l’altra alla continua ricerca della fama planetaria: Maria e la Callas.

Nel film scopriamo una Maria fragile, sola, contrapposta a ‘la Callas’ circondata da grandi personalità, ascoltiamo le parole di una Maria nascosta, dei suoi sogni di costruire una famiglia e di vivere lontano dal palcoscenico e dalle feste mondane, in conflitto con un’instancabile Callas, che ha cercato di superare i propri limiti nella speranza di avere una rentrée, nonostante i danni subiti dalla sua voce, prima di spegnersi a Parigi ad appena 53 anni. La sua corrispondenza inedita, che copre il periodo della sua trasformazione da una giovanissima Maria a ‘la Callas’ degli ultimi anni, fa da filo conduttore alla storia, insieme ad interviste rare, alcune delle quali dimenticate, e passaggi dalla sua autobiografia inedita. Le parole della Callas ci raccontano così la sua vita vista dall’interno, permettendoci di gettare uno sguardo dietro le quinte del periodo della sua ascesa e sui segreti del suo tragico destino. In mezzo a questo conflitto, in cui una delle due alla fine dovrà cedere all’altra, il film di Tom Volf cerca di riconciliare Maria e la Callas.

DA QUESTO LINK SI POSSONO SCARICARE LE FOTO IN HD DEL FILM: http://www.luckyred.it/movie/mariabycallas/

Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze

Biglietto: euro 10 (i possessori di abbonamenti o biglietti del Maggio Musicale Fiorentino hanno diritto al biglietto ridotto a euro 8)

Tel. 055-214068

www.odeonfirenze.com