La giornata del 29 giugno del primo Festival dell’Hip Hop di Firenze al teatro della Limonaia di Villa Strozzi ha come tema il femminicidio.

Infatti, la giornata si apre con un dibattito contro la violenza sulle donne e contro ogni altro tipo di violenza in generale e la sera, invece, ci sono performance dedicate a tutte le donne vittime di femminicidio.

Ovviamente, però, a questi momenti di sensibilizzazione, si alternano le sfide di freestyle e sul palco del teatro della Limonaia di Villa Strozzi si sfidano a suon di rime giovani talenti del panorama musicale dell’hip hop.

Sul palco, si alternano voci di ragazzi con una forte passione per questo genere musicale e tutti con lo stesso obiettivo: vincere la gara di freestyle. I giovani talenti vengono giudicati da una giuria composta da tre persone che decidono di coppia in coppia chi si merita di battersi in finale.

Davanti al palco, ci sono i fan più accaniti che si muovono seguendo il ritmo dei performer e che li incitano a cantare rime sempre più provocanti.

Nonostante la giovane età, i ragazzi (con un dress code esclusivamente hip hop style composto da felpa, pantoloni skinny e cappellino) che si sfidano sul palco hanno una grandissima presenza scenica ed è impossibile rimanere impassibili davanti alle loro rime che, a volte, stupiscono il pubblico presente per la loro abilità di formularle e cantarle così in fretta e di getto.

Sicuramente, gli organizzatori di questo festival dell’hip hop, oltre che a regalare qualche giorno di vivacità musicale a Firenze, hanno dato anche una grande occasione a questi giovani cantanti hip hop di dare voce alla loro passione.

Il festival, però, non finisce qui per fortuna! Infatti, ci accompagnerà anche stasera e domani per movimentare questo caldo fine settimana. Quindi, non perdetevi questo weekend a suon di hip hop!

Visita www.seidifirenzese.it/flowrencehiphopfestival