Al via le riprese del film “Six Underground”

Giachi: “Una grande occasione di visibilità, promozione e ritorno economico per Firenze e le sue istituzioni culturali”
L’assessore Giorgetti: “Previsti provvedimenti di viabilità e interdizioni momentanee durante i ciak. In arrivo una comunicazione porta a porta nelle zone interessate”

Firenze sarà ancora protagonista del grande cinema internazionale.

Il film dal titolo “Six Underground” per la regia di Michael Bay, avrà infatti molte scene ambientate proprio nella nostra città e le telecamere guidate dal famoso regista e produttore cinematografico statunitense andranno ad immortalare alcuni fra i luoghi più belli di Firenze. Il film d’azione prevede scene di inseguimento fra le vie del centro e nella fuga i protagonisti attraverseranno anche un museo ‘virtuale’ che nel film sarà l’insieme dei musei della città.

“Come accaduto per il film Inferno di Ron Howard – ha spiegato la vicesindaca Cristina Giachi – anche questa produzione cinematografica rappresenterà per Firenze una grande occasione di visibilità e promozione ed avrà un importante ritorno economico: la nostra città sarà al centro di una serie di riprese che ne andranno a mostrare i luoghi più belli dando risalto al nostro patrimonio artistico e culturale”.

450 persone che resteranno a Firenze per sei settimane

La troupe impegnata per le riprese sarà composta da circa 450 persone che resteranno a Firenze per sei settimane tra riprese effettive e operazioni accessorie al film; molte realtà locali saranno chiamate a collaborare con la produzione in veste di fornitori per tutte le varie esigenze così come saranno impiegate giornalmente decine e decine di figure ausiliarie che dovranno coadiuvare la produzione nella gestione dei vari set.

“Un impatto economico importante non solo in termini di strutture ricettive coinvolte, indotto legato al film, tassa di soggiorno, pagamento di suolo pubblico impiegato per le riprese e per il contributo di 100mila euro che la produzione offre alla città per iniziative a scelta del Comune – ha aggiunto la vicesindaca – ma anche in termini di ritorno di immagine, come dimostrano gli oltre 25mila turisti che hanno scelto di fare il tour Inferno e visitare i luoghi del film a Palazzo Vecchio”.

Questo nuovo film rappresenterà per Firenze una promozione a livello di immagine che coinvolgerà tutta la città per le scene girate all’aperto e per quelle al chiuso, compreso Palazzo Vecchio e i grandi musei statali come gli Uffizi, l’Accademia, l’Opera del Duomo e la Basilica di San Lorenzo.

Le riprese effettive saranno divise in due periodi distinti

Le riprese effettive saranno divise in due periodi distinti, dal 22 al 31 agosto e dal 10 al 21 settembre, a cui si aggiunge la giornata del 3 settembre, ma la maggior parte delle scene che prevedono stuntman e azioni complesse saranno girate tutte ad agosto per limitare l’impatto logistico sulla città. Per effettuare le riprese saranno necessari provvedimenti di viabilità predisposti sulla base delle diverse esigenze e che quindi cambieranno quotidianamente.

“La produzione ha comunque garantito che si adopererà affinché tutte le zone coinvolte vengano gestite nel migliore dei modi – ha spiegato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – e nei tratti interessati dalle riprese avviserà tempestivamente i residenti e gli esercizi commerciali coinvolti in modo da garantire una civile convivenza insieme alla più proficua collaborazione possibile. Come Amministrazione abbiamo cercato di ridurre i disagi per esempio individuando aree di sosta alternative nelle ore notturne per residenti delle strade o piazze dove saranno istituiti divieti di sosta per l’allestimento dei set, anche utilizzando zone pedonali. Oppure in caso di deviazioni del trasporto pubblico su gomma, con l’istituzione di navette a spese della produzione che usando mezzi più piccoli possono transitare anche nelle vie meno ampie del centro”. E quando sarà previsto lo spostamento delle rastrelliere, insieme agli avvisi, verranno indicate anche le alternative nella zona.

Per quanto riguarda le chiusure, l’assessore ha aggiunto: “Saranno provvedimenti momentanei legati alle riprese. Saranno presenti addetti della produzione che garantiranno i passaggi in sicurezza delle persone mentre gli agenti della Polizia Municipale si occuperanno degli aspetti legati alla circolazione e ai controlli”. Si tratta di un servizio effettuato “in conto terzi”, ovvero a pagamento da parte della produzione, come spesso accade in questi casi.
Fra le zone coinvolte buona parte del centro storico (in particolare l’area di Santa Croce), in San Niccolò fino a viale Poggi, i lungarni fino al Ponte Vespucci da un lato e Ponte San Niccolò dall’altro ma uno “sconfinamento” è previsto anche a Campo Marte (via Campo di Arrigo).
Per ragioni logistiche legate alla produzione saranno allestiti tre campi base in piazza Vittorio Veneto e lungarno della Zecca Vecchia (dal 14 agosto) e piazza Ognissanti (dal 24 agosto) che rimarranno operativi fino al 22 settembre.
Per la predisposizione dei set sono stati adottati dei provvedimenti propedeutici (soprattutto divieti di sosta) che scatteranno alcuni giorni prima. Le strade e le piazze saranno interessate con tempistiche differenti e in diversa misura dalle operazioni legate alla produzione (per sosta mezzi, allestimenti set, riprese vere e proprie).

Nella prima fase le riprese si concentreranno nell’area di Santa Croce-San Firenze, i lungarni, viale Poggi, la zona del Duomo fino a piazza Santissima Annunziata, gli Uffizi.

La giornata del 3 settembre invece i set interesseranno l’area di piazza della Repubblica, piazza Pitti, lungarni Torrigiani e Serristori. Nell’ultima fase, a partire dal 10 settembre, le riprese si svolgeranno nelle zone degli Uffizi e Santa Croce, in piazza Santa Maria Novella e in San Lorenzo. Ancora in piazza Goldoni, San Niccolò-viale Poggi, l’area di via Tornabuoni, i lungarni con “visite” all’Accademia e al Four Season.
I provvedimenti (che spaziano dai divieti di sosta ai divieti di transito momentanei durante i ciak con deroga per i mezzi di soccorso, di polizia e ai veicoli dei titolari di passi carrabili) saranno comunicati, oltre che dalla produzione con il porta a porta, con notiziari settimanali e/o quotidiani sulla rete civica del Comune.

Ecco quanto previsto nei primi giorni di riprese.

 

 

22 AGOSTO

 

Location Corso Tintori
Provvedimenti propedeutici dalle 14 del 21 agosto: divieti di sosta in via Magliabechi, Corso Tintori, piazza Cavalleggeri, Borgo Santa Croce, via Tripoli (tra via delle Casine e piazza Cavalleggeri) con sosta alternativa controllata in area pedonale.
22 agosto dalle 4.30 alle 21: nelle stesse strade si aggiungeranno i divieti di transito. Inoltre previsti il senso unico su lungarno della Zecca Vecchia (da via delle Casine a piazza dei Cavalleggeri verso piazza Piave), un divieto di transito per i bus in piazza Piave (corsia di collegamento tra viale Giovine Italia e lungarno della Zecca Vecchia), via dei Benci (revoca corsia preferenziale) mentre Volta Tintori diventerà strada senza sfondo (ingresso e uscita da lungarno alle Grazie).
Dalle 7 alle 21 sono previste interdizioni momentanee durante le riprese in Volta dei Tintori e in piazza Santa Croce (corsia di collegamento tra via dei Pepi e via Magliabechi).

23 AGOSTO

 

– Location Ponte alle Grazie-Ponte Santa Trinita
Provvedimenti propedeutici: dalle 20 del 22 alle 21 del 23 agosto divieti di sosta in via dei Renai dove, dalle 6 alle 9 del 23 agosto, si aggiungerà anche il senso unico da piazza dei Mozzi verso piazza Demidoff.
Per le riprese il 23 scatteranno divieti di transito temporanei in lungarno Torrigiani, Ponte alle Grazie, lungarno Diaz, piazza dei Giudici, lungarno Anna Maria Luisa dei Medici, lungarno Archibusieri, piazza del Pesce, lungarno Acciaiuoli, Ponte Santa Trinita.
– Location lungarno Vespucci-lungarno Corsini
Provvedimenti propedeutici: dalle 20 del 22 alle 21 del 23 agosto divieti di sosta in lungarno Vespucci nell’intera area di parcheggio compresa tra via Curtatone e l’area chiusa del Consolato Usa.
Per le riprese dalle 8.30 alle 10 del 23 scatteranno divieti di transito temporanei in via Santo Spirito (tra piazza dei Frescobaldi e via Maffia), via Sant’Onofrio (da lungarno Soderini a Borgo San Frediano).
– Location viale Poggi
Provvedimenti propedeutici: dalle 14 del 22 alle 20 del 23 divieti di sosta in viale Poggi, piazzale Michelangelo (lato Cinque Paniere), piazza Poggi (tra la Torre San Niccolò e lungarno Cellini), via dei Bastioni (tra viale Poggi e via Erta Canina).
Per le riprese dalle 9 alle 18 del 23 saranno chiusi viale Poggi e via dei Bastioni (stesso tratto) mentre il tratto da via Ser Ventura Monachi e viale Poggi diventerà strada senza uscita.
– Location lungarno Serristori
Provvedimenti propedeutici: dalle 14 del 22 alle 19.30 del 23 divieti di sosta in piazza dei Mozzi (tra lungarno Serristori a via dei Renai). Il 23 dalle 13 alle 19 previsti anche: il divieto di transito in lungarno Cellini (tra piazza Ferrucci e via delle Fornace escluse) per la direttrice piazza Ferrucci-via della Fornace (esclusi frontisti), il senso unico via dei Renai (tra piazza dei Mozzi e piazza Demidoff verso piazza Demidoff), il doppio senso in piazza dei Mozzi (tratto lungarno Serristori-via dei Renai) mentre via Lupo e via San Niccolò diventano strade senza sfondo. Per le riprese sarà istituito un divieto di transito in orario 13-19.30 su lungarno Serristori e lungarno Cellini (tra piazza Poggi e via della Fornace).
– Location lungarno Torrigiani
Dalle 19 alle 21 del 23 chiusura temporanea.

24 AGOSTO

 

– Location piazza Duomo-piazza Santissima Annunziata
Provvedimenti propedeutici: dalle 14 del 23 alle 24 del 24 agosto saranno in vigore divieti di sosta in piazza Santissima Annunziata, via dei Servi, piazza Duomo, piazza San Giovanni, via dei Pecori, via dei Cerretani (tra piazza San Giovanni a piazza dell’Olio), via Tosinghi (tra Calzaiuoli a via dei Brunelleschi), piazza Strozzi, piazza Davanzati. Dalle 6 alle 18 del 24 chiusure di piazza Santissima Annunziata e via dei Servi mentre dalle 6 alle 9 i divieti di sosta interesseranno anche piazza Duomo, piazza San Giovanni, via dei Pecori, via dei Cerretani (tra piazza San Giovanni e piazza dell’Olio). Stesso orario (6-9) per la revoca dell’area pedonale in zona San Pier Maggiore-Borgo Albizi, per il doppio senso in via Portinari e in piazza Brunelleschi (accesso/uscita da via Alfani). Per raggiungere piazza Brunelleschi l’itinerario consentito sarà: via Bufalini, via dei Pucci, via Ricasoli, via degli Alfani.
Per le riprese previsti divieti temporanei: dalle 6 alle 9 in via dell’Oriuolo e via dei Pecori; dalle 9 alle 18 in via Bufalini, via dei Pucci (tra via dei Servi e via Ricasoli), via degli Alfani (tra via Ricasoli e via dei Fibbiai).
– Location San Firenze-via dell’Aguillara
Provvedimenti propedeutici: divieti di sosta dalle 14 del 23 alle 20 del 24 in via delle Burella, via Torta, via dei Lavatoi, via della Vigna Vecchia, via dell’Acqua, via Isole delle Stinche. Dalle 9 alle 19.30 del 24 anche in piazza San Firenze (lato Museo Zeffirelli) e piazza Santa Croce (parte dell’area pedonale tra via Giovanni Da Verrazzano e la direttrice Benci-Verdi). Dalle 14 alle 20 del 24 prevista la chiusura di via delle Burella, via Torata, via dei Lavatoi, via della Vigna Vecchia, via dell’Acqua, via Isole delle Stinche; nello stesso orario divieti di transito temporanei per le riprese in via dell’Anguillara e piazza San Firenze (tra via dell’Anguillara a via della Vigna Vecchia).
– Location lungarno Torrigiani
Dalle 17 alle 20 del 24 chiusura temporanea.

25 AGOSTO

 

– Location lungarni
Provvedimenti propedeutici: dalle 20 del 24 alle 10 del 25 divieto di sosta in via dei Renai (tra piazza dei Mozzi e piazza Demidoff) e lungarno Vespucci nell’intera area di parcheggio compresa tra via Curtatone e l’area chiusa del Consolato Usa. Dalle 6 alle 10 del 25 divieto di transito in viale Poggi e via dei Bastioni (tra piazza Poggi e via dell’Erta Canina). Nello stesso orario sono previste interdizioni momentanee per il tempo strettamente necessario alle riprese sul percorso lungarno Torrigiani-Ponte alle Grazie-lungarno Diaz-piazza dei Giudici-lungarno Anna Maria Luisa dei Medici-lungarno Archibusieri-piazza del Pesce-lungarno Acciaiuoli-Ponte Santa Trinita-lungarno Corsini-lungarno Guicciardini-lungarno Soderini (tra Ponte alla Carraia e Ponte Vespucci)-Ponte alla Carraia-lungarno Vespucci (tra Ponte Vespucci a Ponte alla Carraia). Tra i provvedimenti collaterali via dei Bastioni diventerà strada senza uscita nel tratto via Ser Ventura Monachi e viale Poggi; cambio di senso in via Santo Spirito (tra piazza dei Frescobaldi e via Maffia verso quest’ultima) e in via Sant’Onofrio (da lungarno Soderini a Borgo San Frediano verso Borgo san Frediano).