Articolo e foto di Dario Baldi

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ iniziato davanti a circa ottocento persone, nonostante l’assenza dell’Italia, il Pool A dei Campionati Mondiali di Pallavolo a Firenze. Al Nelson Mandela Forum, nella gara del pomeriggio, la Slovenia ha strapazzato la Repubblica Dominicana per un set a tre. Dopo un avvio a favore dei caraibici con il parziale di 25 a 22 gli sloveni hanno preso il largo pareggiando il computo dei set 13-25. Set fotocopia anche il terzo con lo stesso risultato finale 13-25. Nel quarto ed ultimo set la Slovenia ha chiuso la gara sul 17-25.

Nella partita della sera, quella fra il Belgio di Andrea Anastasi e l’Argentina di Julio Velasco, il Mandela si è riempito di più di quattrocento tifosi fiamminghi ed una discreta compagine albiceleste. I giallorossi, sospinti da un tifo incessante, hanno condotto il set fino al 25-19 finale. Dopo un primo parziale a tinte argentine finito 6-8 i belga hanno rimontato fino al 21-17 con i colpi di Deroo e Van de Voorde.

Nel secondo set l’albiceleste resta in partita punto su punto fino al 16-15 belga, la nazionale di Velasco poi perde lucidità e sotto gli attacchi di Van Den Dries al 73% di positività perde per 25-19. Nel terzo, l’Argentina reagisce e in 29 minuti nonostante diversi set point annullati prova ad accorciare. De Cecco e compagni hanno tenuto testa agli avversari durante tutto il corso del set: dal 5-8 iniziale fino al 22-25 finale con due buone prestazioni di Lima e Loser. Bello l’inizio del quarto set con albiceleste e Belgio impegnati in un testa a testa ma sul 16-12, i giallorossi prendono il sopravvento. 21-15 il parziale successivo con Deroo che si riscatta da un brutto terzo set. Finisce 25-19 per la squadra di Coach Anastasi che porta a casa la vittoria e si affianca alla Slovenia in classifica.

Bella prova di Deroo con 21 punti segnati, bene anche Van Dries con 17 seguito da Van De Voorde e Rousseaux a 12. Chissà domani se Zaytsev e compagni riusciranno a fermare l’armata fiamminga.

Alle 17.00 tocca ancora alla Repubblica Domenicana contro il Giappone, primo sfidante dell’Italia mentre alle 21.15 inizia la prima gara fiorentina dell’Italia di Coach Blengini che dopo la sfavillante vittoria contro i nipponici sfiderà i fiamminghi davanti ad un Nelson Mandela Forum sold-out.