Articolo e foto di Dario Baldi

Quest’oggi si è svolta un’altra grande giornata di volley al Nelson Mandela Forum di Firenze. Argentina e Slovenia hanno avuto la meglio di Repubblica Domenicana e Giappone.

Slovenia Vs Giappone

Nella gara del pomeriggio, gli sloveni hanno sconfitto i nipponici per 3 set a uno dopo una lunga gara. Nel primo set la nazionale di Kovac ha chiuso vincendo 20-25 complice una ricezione non troppo positiva e un Urnaut incisivo. Nel secondo, gli uomini di Kovac si rilassano e i nipponici prendono il sopravvento sotto i colpi di Ishikawa e Fukuzawa. La Slovenia, sospinta da più di duecento tifosi, non ci sta e chiude il terzo sul 20-25 con Gasparini e Kozamernik decisivi. Il quarto set è una formalità, 13-25 il parziale finale con Urnaut e compagni in grande spolvero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Argentina Vs Repubblica Domenicana

La sera il Nelson Mandela ha raggiunto circa i mille spettatori e le due nazionali sudamericane hanno fatto vedere un bello spettacolo. Nel primo set l’Argentina, senza De Cecco, ha iniziato al meglio portandosi subito sull’8-5, ma i caraibici sospinti dal pubblico e da Tapia hanno pareggiato i conti. L’argentina cresce con Solè fino ad arrivare al 16-13, ma i biancorossi giocandosi un timeout rientrano in gara fino al doppio sorpasso sul 20-22. Sul 22-24 l’Argentina accorcia fino a trovare il pari con Solè a muro. Il set finisce con un errore domenicano e il 26-24 albiceleste.

Molto bene la ricezione di Gonzalez all’88% e gli attacchi positivi di Solè al 67%. Nel secondo gli uomini di Velasco partono bene, 6-3 e poi 8-5 costringendo gli avversari a fermare il gioco. Continua l’avanzata argentina 13-8 con un grande muro di Solè fino al più sei(16-10). Il canovaccio è sempre lo stesso, Argentina bene in attacco con i colpi di Poglajen e di Conte, mentre la Domenicana soffre in ricezione. Sul 24-15, massimo vantaggio chiude il set un errore dei caraibici a muro. Continua il dominio albiceleste anche nel terzo 10-3, e una partita quasi chiusa. I carabici ci provano con Romero, ma con uno splendido “monster block” l’Argentina va sul 14-5. Il set si avvia al termine con il più nove siglato da Crer(19-8). A chiudere la gara un check chiamato dall’Argentina sul 25-15.

Bellissimo il terzo set di Lopez con l’attacco al 100% e una ricezione all’83%. Domani il grande match tra l’albiceleste e la Nazionale Italiana alle 21.15.