Leucemia, grazie a Insieme per la vita, insieme per lo sport si potranno finanziare spazi negli ospedali per ospitare le famiglie dei bambini malati.

Dal 7 al 9 dicembre grazie alla palestra Olympus, le onlus Insieme per la vita e Agbalat organizzano una manifestazione che unisce sport e solidarietà.

Leucemia una malattia che mette a dura prova i malati e le loro famiglie. Che cosa si può fare concretamente per aiutarli nel momento del bisogno?

Erica Todisco e Paolo Falleni organizzano da dieci anni ad oggi Insieme per la vita, insieme per la sport, una manifestazione benefica all’insegna dello sport e della solidarietà.

Tutto nasce dall’esperienza vissuta sulla loro pelle. Nove anni fa infatti Ginevra, figlia dei coniugi Felleni, era malata di leucemia e si trovava ricoverata presso l’ospedale di Pisa. Insieme per la Vita e Agbalt si sono mobilitate per alleviare le loro preoccupazioni. In tutti i modi possibili.

Grazie alle cure fornite dalla Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Pisa, un reparto d’eccellenza, e alla solidarietà ricevuta dalle due associazioni, i Felleni sono tornati ad essere una famiglia felice. Ginevra è una bambina serena con tutta la vita davanti per realizzare i suoi sogni.

Ci sono tanti però nelle loro stesse condizioni. Tanti che si trovano a fronteggiare questa malattia. Per aiutare loro Erica e Paolo hanno pensato l’iniziativa che partirà venerdì. Un totale di 19 ore di lezione, 52 istruttori provenienti da tutta la Toscana.

Tra gli sponsor dell’iniziativa: Unipol Sai Assicurazioni, Italiana Immobiliare, Biauto, Traslochi Gagliardi, Fisiorama, Pelletteria Emmegi, Alkimie Sonore.