La tradizione popolare si veste di nuovo, il quotidiano entra nel presepe e lo rende attuale. Ecco la novità di quest’anno nell’oramai consueto appuntamento natalizio con le rappresentazioni della Natività dell’artista Carlo Ladurini, in mostra per il settimo anno consecutivo al Rivoli Boutique Hotel di Firenze che apre le sue porte a tutta la città e  fa rivivere la favola di Babbo Natale con la sua “Fabbrica dei Giocattoli”.

La mostra, ad ingresso gratuito, lo scorso anno è stata visitata da oltre 4 mila persone

Come la scorsa edizione saranno raccolte donazioni da destinare alla Fondazione Tommasino Bacciotti.L’apertura è in programma sabato 8 dicembre e sarà visitabile fino al 6 gennaio. 

30 presepi dell’artista originario di Fiumalbo, in provincia di Modena, che nel piccolo laboratorio del suo paese realizza questi piccoli grandi capolavori. Sono creazioni originali e ricercate, create per far riflettere più che sorprendere.  La tradizione popolare nei presepi da Ladurini viene esaltata e rivisitata attraverso la lente dell’attualità. Ricrea fedelmente i luoghi del quotidiano dove ognuno di noi si può riconoscere e immedesimare ed è proprio lì  che raffigura la nascita di Gesù attraverso ricostruzioni minuziose, realizzate in legno, ceramica e terracotta. 

“Il presepe – commenta Chiara Caridi, General Manager del Rivoli Boutique Hotel –  è sempre più uno strumento per far riflettere, un mezzo di comunicazione  con cui gli artisti trasmettono con sensibilità la loro lettura della realtà e legano la Natività al presente. Come ogni anno, il nostro Hotel dà spazio all’arte e alla magia della festa, con particolare attenzione alle nostre radici e alle tradizioni popolari. Il Natale è un momento dell’anno che può arricchirci e noi vogliamo contribuire coinvolgendo tutta la città e i nostri clienti, che non sono solo turisti ma veri e propri cittadini temporanei di Firenze. Ci consideriamo un po’ gli antesignani del tema che i presepi possono rappresentare, visto che abbiamo cominciato 7 anni fa con le nostre mostre.  Ci fa molto piacere che con il tempo l’attenzione sia cresciuta attribuendogli ogni anno sempre più importanza fino a diventare oggi di grande attualità.”

Altra novità di quest’anno è l’adesione all’iniziativa “Metti un presepe in vetrina”, lanciata dal gruppo di laici del Vicariato di San Giovanni e patrocinata dalla Regione Toscana. “Una scelta questa – spiega Chiara Caridi – che vuole valorizzare la presenza del nostro albergo Rivoli nel tessuto sociale cittadino insieme alla rete di realtà economiche del centro storico che grazie alla loro presenza rendono le strade più vive e belle soprattutto in questi giorni di festa”

L’albergo apre a tutti  le sue sale eleganti, negli spazi dell’antico palazzo del XIV secolo che fino a 50 anni fa ospitavano un convento francescano

L’allestimento generale in cui è inserita la mostra vuole far rivivere la magia della festa, accogliendo all’ingresso il visitatore con il Villaggio di Babbo Natale, ideato e realizzato da Salvatore Sciuto, che quest’anno ospita  la Fabbrica dei Giocattoli. Il direttore artistico esprime il suo estro creativo in un nuovo ed inedito allestimento del Villaggio, con giochi di luci e strutture in movimento, dove Babbo Natale e i suo magici Elfi sono all’opera per la realizzazione dei doni da portare ai bambini.