Molti registi e produttori hanno scelto in passato- e, ne siamo certi, sceglieranno nei prossimi anni- di girare le scene delle loro pellicole a Firenze: la lista è lunga e la selezione è stata inevitabile.

 

  • Camera con vista

 

Il Film, diretto da James Ivory nel 1986 e tratto dal romanzo di E. Forster, racconta la storia di una giovane inglese di buona famiglia, Lucy, in viaggio con sua cugina Charlotte, attraverso l’Italia dei primi del ‘900. Nella pensione in cui alloggiano incontrano il giovane George Emerson e suo padre, che, da buon gentleman, offrirà la propria camera con una splendida vista sul fiume Arno. L’incontro cambierà la loro vita.

Firenze e le sue dolci colline sono un incantevole sfondo per il film, vincitore di tre premi Oscar nel 1987 (migliore sceneggiatura non originale, migliore scenografia e migliori costumi).

https://www.youtube.com/watch?v=cyQ4vkTwc4E

 

  • Amici miei

 

Non poteva mancare la celebre e celebrata commedia, il cui primo atto uscì nel 1975 con la regia di Mario Monicelli. La trilogia è incentrata sulle divertenti vicende di cinque amici fiorentini di mezza età che provano a dimenticare le amarezze e le tragicità della loro vita individuale attraverso scherzi goliardici ai danni di qualche malcapitato (talvolta anche uno di loro). Le svariate scene comiche ed espressioni che entreranno nell’immaginario e nel parlato di un po’ tutta Italia, di un’ironia tutta fiorentina, sono accompagnate da un retrogusto amaro, quasi tragico, che travolge i personaggi come singoli, ma che sembra venir meno quando la comitiva si riunisce.

Qui un link ad una delle scene più divertenti

https://www.youtube.com/watch?v=KvbnNTG_emQ

 

  • Cronaca familiare

Vincitore del Leone d’oro nel 1962 ed ispirato all’omonimo romanzo autobiografico di Vasco Pratolini, il film, forse un po’ meno noto rispetto ai primi due, ruota intorno alla storia di due fratelli, interpretati da Marcello Mastroianni e Jacques Perrin, separati dopo la morte della madre avvenuta in seguito al secondo parto. Il maggiore sarà cresciuto dalla povera nonna, mentre il fratello minore vivrà la sua infanzia e i suoi primi anni nella casa di un ricco aristocratico del luogo.

 

Lo puoi vedere al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=JGrMoBwhXuA

 

  • I laureati

 

“I laureati” (1995) è il film di esordio alla regia di Leonardo Pieraccioni (vedi http://www.seidifirenzese.it/2018/12/01/pieraccioni-film-se-son-rose/) : è la storia di quattro universitari trentenni fuoricorso. Passare il proprio tempo sui libri, però, non è proprio la loro principale preoccupazione, ed i quattro saranno piuttosto dediti al divertimento.   

  • Per Firenze

Chiudiamo con l’affascinante film-documentario diretto da Franco Zeffirelli, una impressionante descrizione della terribile alluvione del 1966. Le immagini e le immediate reazioni dei cittadini e commercianti costituiscono la prima parte del documentario, mentre la seconda parte racconta l’attività degli ‘angeli del fango’.

Lo puoi (ri)vedere gratuitamente sul sito Rai

https://www.raiplay.it/video/2016/10/Per-Firenze-di-Franco-Zeffirelli-00791dd0-81df-4360-baa3-cda9901a3022.html