Un’esperienza diversa? Basta prendere un grande zaino da trekking, metterci dentro vestiti e scarpe comode, un sacco a pelo e partire tenendo stretto un abbonamento che ci condurrà a vivere un’esperienza indimenticabile. 

Avete presente quelle persone che spesso si incontrano alla stazione di Santa Maria Novella con un grande zaino sulle spalle intenti a guardare il tabellone delle partenze o accampati nell’attesa di un treno? Nel vederli alcuni si chiedono come mai viaggino con un bagaglio così strano, all’apparenza tanto pesante e scomodo, con sopra agganciato un sacco a pelo a cui spesso poggiano la testa come fosse un cuscino. Non sono viaggiatori strani o stravaganti, ma persone che hanno scelto una tipologia di viaggio un po’ differente. Si tratta per lo più di giovani che partono per l’Europa con l’intento di vivere un’avventura unica. 

 
Questo modo di conoscere il nostro continente attraversando diversi paesi, attualmente piuttosto in voga, si chiama “Interrail”. Acquistando uno dei vari pacchetti di viaggio proposti, è possibile viaggiare per 31 paesi europei spostandosi principalmente in treno. La bellezza di questa esperienza sta nel fatto che il viaggiatore non è obbligato ad avere una meta ben precisa prima della sua partenza, né sapere con certezza quanto tempo intende fermarsi in ciascun luogo. I più temerari infatti partono senza una vera e propria organizzazione, raggiungono una città e cercano un posto dove alloggiare. Ovviamente però la maggior parte delle persone preferisce organizzare bene il viaggio per poter star sicura di avere un posto dove pernottare.  

È un viaggio adatto a tutti coloro che hanno voglia di avventurarsi in un’esperienza assolutamente singolare, assaporare il piacere di visitare tanti luoghi in poco tempo, conoscere frammenti di culture diverse dalla nostra e che soprattutto hanno un buono spirito di adattamento. La filosofia di chi parte per questo tipo di vacanza infatti è spesso legata alla voglia di conoscere tanto e spendere poco. I siti più gettonati non sono i grandi alberghi stellati, ma ostelli dove, in molti casi, la comodità non è il pezzo forte della struttura, ma viene ampiamente compensata dalla facilità con cui si possono conoscere altre persone e stringere amicizie. Inoltre il costo dell’abbonamento di viaggio è soggetto ad uno sconto per tutti i giovani fino ai 27 anni di età. 
Un consiglio prima di partire è assolutamente quello di portare vestiti e scarpe comode perché un’altra filosofia comune tra i viaggiatori in interrail è quella di “conoscere la città a piedi”. Ovviamente non è possibile ovunque per le dimensioni di alcune aree urbane, però sicuramente l’attività fisica non manca. 
È un’esperienza che si può vivere in gruppo o da soli, l’unica cosa certa è che lascia ricordi indelebili, un po’ di malinconia nel momento in cui termina e una grande voglia di riempire “lo zaino” e partire ancora.