A 10 anni dall’esordio discografico (“Liberi da sé” L’album è composto da 10 brani ed è completamente prodotto da Luca e Diego Fainello: Luca ha curato i testi, Diego la musica e gli arrangiamenti. Tutto l’album è in analogico ed è stato registrato nello studio dei Sonohra, #Civico6.

Da quest’anno, infatti, i due fratelli hanno portato a termine la realizzazione del loro studio di registrazione, che li consente di produrre tutti i loro lavori, ma anche di collaborare alle produzioni di altri artisti.mpre”, 2008) e dalla vittoria nella sezione “Giovani” del Festival di Sanremo, i Sonohra tornano con il quinto album di inediti dal titolo “L’ultimo grande eroe”. 

Il disco è uscito lo scorso dicembre ed è stato anticipato da cinque brani e videoclip: quattro verranno pubblicati in tutti i digital store e i rispettivi video sul canale Vevo dei Sonohra (già usciti “Come un falco che va nel suo cielo” e“L’ultimo ballo lento”; “Un gioco di parole” e il 30 novembre“Con una foto di James Dean”) mentre il quinto “Ciao” è già  disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali dal mese di dicembre.

INTERVISTA AI SONOHRA

Finalmente un grande ed affezionato ritorno. “Ciao”: un saluto o un brano che vuole trasmettere altro?

“Ciao” rappresenta quell’ultimo saluto che non si è riusciti a dare ad una persona che improvvisamente non fa più parte della nostra vita. La vita è fatta di attimi e bisognerebbe apprezzare ogni momento e le persone che amiamo e che ci stanno attorno non dando nulla di scontato.

Quest’anno è un anno importante, compiendo come duo musicale, 10 anni. Come vi sentite?

E’ un traguardo importante, che per noi rappresenta una svolta, un nuovo inizio. Abbiamo più consapevolezza della vita e questo si riflette anche in ciò che scriviamo. Crediamo che il meglio della nostra musica arriverà da qui in avanti.

Cosa potete dirci dell’album in uscita “L’ultimo grande eroe”?

“L’ultimo grande eroe”  è un progetto interamente scritto e prodotto da noi, registrato nel nostro studio di casa. Rappresenta la prima parte di un nuovo percorso che abbiamo intrapreso. La seconda parte uscirà nel 2019 e rispecchierà ancor di più ciò che stiamo proponendo live, con influenze blues e folk spiccate e molto spazio a parti strumentali.

Pensate che siamo tutti eroi di noi stessi in qualche modo?

In questo particolare periodo storico alle nuove generazioni mancano dei punti di riferimento, a volte anche nella famiglia stessa. Il concetto di eroe ha cambiato faccia e si è perso. Per trovare gli eroi bisognerebbe guardare più dentro noi stessi e ritrovarli nelle persone che ci stanno accanto. In fondo, in qualche modo, siamo tutti eroi di noi stessi.

Quando passate per Firenze? Vi aspettiamo!

Firenze è una città che amiamo, non vediamo l’ora di portare il nostro nuovo spettacolo nel capoluogo toscano e speriamo che ciò avvenga al più presto.