La consegna è avvenuta sabato 16 febbraio a Palazzo Vecchio da parte del sindaco Dario Nardella

L’amministratore delegato della Nelson Mandela Foundation, Sello Hatang, ha ricevuto sabato 16 febbraio le Chiavi della Città di Firenze. A consegnare l’onorificenza il sindaco Dario Nardella. Il riconoscimento è stato consegnato perché “Sello Hatang porta avanti il compito luminoso di mantenere viva ancora oggi la memoria di Madiba. Ad unirci a lui è una storia di amicizia e una idea di società condivisa, fondata sulla memoria, sulla solidarietà, sull’uguaglianza, sul rispetto dei diritti umani”.

Sello Hatang è amministratore delegato della Nelson Mandela Foundation, che fu fondata nel 1999 da Nelson Mandela, ma prima di questo incarico, che ricopre da vari anni, Hatang è stato responsabile della comunicazione e portavoce della “South Africa Human Right Commission”, ed ha partecipato attivamente alla ricostruzione degli archivi storici del Sud Africa a partire dal 1994 con la fine dell’apartheid.

“Sono delle Chiavi della Città che simboleggiano innanzi tutto l’amicizia che c’è con la fondazione Nelson Mandela, che è l’istituzione che rappresenta i valori per i quali Mandela si è battuto” ha detto il sindaco Nardella, che ha aggiunto: “Non dimentichiamo che Mandela è sempre stato nel cuore dei fiorentini: nel 1985, quando era ancora in prigione, il consiglio comunale gli riconobbe la cittadinanza onoraria e nel 2012 il Fiorino D’ORO. Oggi all’amministratore delegato della fondazione noi diamo le Chiavi della Città per dire ‘continuiamo a lavorare insieme per i diritti civili, per la pace e soprattutto per l’educazione’: il lavoro che Sello Hatang sta facendo è soprattutto rivolto alle nuove generazioni: usare gli archivi storici, raccontare cosa è stato e da dove è nato l’apartheid e raccontare che ogni giorno dietro l’angolo può nascere una nuova apartheid”