Domani è l’8 marzo, Festa della Donna. Negli ultimi anni, la figura della donna è al centro di molte campagne di sensibilizzazione e, nel giorno della sua festa, c’è molto di più di un semplice mazzolino di mimose.

Proprio per questo, molte sono le iniziative che mirano a risaltare la figura della donna.

Tra queste, la conferenza “DONNE nella resistenza” nel Palazzo Comunale di Sesto Fiorentino l’8 marzo alle 17.30. Il pomeriggio si apre con la conferenza in cui interverranno Donatella Golini, Assessora alle Pari Opportunità di del Comune di Sesto Fiorentino, Matteo Mazzoni, Direttore dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età Contemporanea e Roberto Corsi dell’Associazione ANPI. La giornata continua con l’apericena alle ore 20 e con la proiezione di due documentari: “La donna nella resistenza” di Luciana Cavani e “Bandite” di Alessia Proietti e Giuditta Pellegrini.

Il Comune di Firenze, invece, con l’iniziativa “Si scrive Marzo, si legge Donna”; propone un ciclo di 30 appuntamenti in biblioteca ad ingresso libero con reading, presentazione di libri, incontri e dibattiti per riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi. L’8 marzo è il turno della presentazione del libro Silvana Grasso, “La domenica vestivi di rosso”, alle 17.30 alla Biblioteca delle Oblate.

Anche Enjoy Firenze celebra in modo originale la Festa della Donna con un viaggio al femminile attraverso le sale del Museo Archeologico di Firenze in Piazza della Santissima Annunziata. Si chiama “I Volti della Dea- Rappresentazioni della donna tra archeologia e simbolismo” e si svolgerà venerdì 8 marzo alle ore 17. L’appuntamento, che fa parte di un ciclo di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia, proporrà uno speciale pomeriggio alla scoperta del ruolo della donna nell’antichità attraverso le sale del Museo Archeologico di Firenze, guidati da un’archeologa.