La semplice tradizione di un paese può certe volte andare oltre i suoi confini e diventare occasione di festeggiamento anche in altre parti del mondo.

Da chi nasce la famosa festa di San Patrizio? 

Il 17 Marzo in Italia è un giorno come gli altri ma, negli ultimi anni, è diventato un’occasione per festeggiare. Abbracciando la tradizione di un’altra cultura, nelle città vengono organizzati eventi per bere della buona birra irlandese e divertirsi in onore di San Patrizio. Negli ultimi anni a Firenze sono stati organizzati molti eventi in occasione di questa festa. È tradizione, in questo giorno, indossare indumenti e grandi cappelli verdi, dipingersi la faccia dei colori irlandesi e sfoggiare uno dei suoi maggiori simboli, il trifoglio. Tutto questo è accompagnato da grandi quantità di birra che, giusto per rimanere in tema, è spesso una guinness e dalle movimentate e divertenti musiche tradizionali del paese. 


Al di là della festa, chi è San Patrizio?

Vissuto a cavallo tra il IV e il V secolo d.C. fu vescovo e missionario irlandese di origini scozzesi. Reso prigioniero dal Re d’Irlanda, visse degli anni duri e difficili come schiavo che lo portarono ad affermare la sua fede Cristiana. Con lui nacque la corrente del Cristianesimo Celtico che unisce elementi della tradizione Cristiana e quella antica e popolare Irlandese.  

Oltre ad essere noto per la sua missione Cristiana, questo sacerdote fu particolarmente apprezzato anche la semplicità e ricchezza di significato dei suoi scritti. Tra questi è sicuramente da ricordare “La benedizione del viaggiatore irlandese” che recita: <<Sia la strada al tuo fianco, il vento sempre alle tue spalle, che il sole splenda caldo sul tuo viso e la pioggia cada dolce nei campi attorno e, finché non ci incontreremo di nuovo, possa Dio proteggerti nel palmo della sua mano>>. Queste poche parole così significative possono forse considerarsi come un dolce augurio per il popolo Irlandese che nella sua storia è stato soggetto a molte migrazioni. 

 
Oltre ad essere Patrono dell’ “Isola di smeraldo” e celebrato ogni anno, il nome di questo personaggio è legato a molte leggende

 Una di queste riguarda il famoso “Pozzo di San Patrizio”, un pozzo senza fondo alla fine del quale si diceva ci fossero le porte del Purgatorio. Luogo murato nel 1497 per volere di Alessandro VI è ancora oggi fondamenta di una chiesa che è diventata luogo di pellegrinaggio per molti fedeli. Un’altra leggenda legata al Santo riguarda quello che grazie a tale racconto è diventato uno dei più importanti simboli dell’Irlanda: il trifoglio. Si dice infatti che egli usò questo fiore spiegare agli irlandesi il significato della trinità.  

Così come è incerto luogo di nascita di San Patrizio, anche la sua morte è oggetto di discussione e legata ad una leggenda. Gli storici attestano il suo decesso il 17 marzo del 461, ma il luogo della morte è ancora discusso. Secondo la tradizione però il suo corpo fu affidato a due buoi che lo trascinarono senza meta fino a deporlo a Down, città dell’Irlanda del Nord che da quel giorno prese il nome di Downpatrick.