fbpx

Dal 1° maggio i buoni acquisto per prodotti senza glutine sono sostituiti dalla tessera sanitaria elettronica e dal codice celiachia.

L’Azienda Usl Toscana Centro ha aderito al progetto regionale di dematerializzazione dei buoni per l’erogazione dei prodotti senza glutine, pertanto i buoni cartacei già rilasciati sono validi fino al 30 aprile, quelli relativi ai mesi successivi non saranno più spendibili.

Il cittadino cui è stata certificata la patologia del Morbo Celiaco o Dermatite Erpetiforme ha diritto ad usufruire di un budget mensile per l’acquisto di prodotti alimentari specifici (iscritti nel registro nazionale degli alimenti per celiaci). Per continuare ad usufruire di questo tipo di servizio, il soggetto interessato dovrà recarsi nei punti accesso dedicati (servizio farmaceutico territoriale ed integrativo) dell’Azienda Usl Toscana Centro munito di un documento di identità e della propria tessera sanitaria elettronica in corso di validità ed acquisire il cosiddetto “codice celiachia”, un codice numerico, con il quale potrà procedere all’acquisto. In caso di primo accesso dovrà portare anche la certificazione medica della patologia. Chi si presenta come delegato dovrà essere munito di delega scritta accompagnata da fotocopia del documento di identità del delegante. Per i minori è necessaria la presenza di uno dei genitori.

Una volta ricevuta l’abilitazione al servizio, il cittadino potrà recarsi nei supermercati della Grande Distribuzione Organizzata, nelle farmacie, nelle parafarmacie e gli altri esercizi commerciali convenzionati sul territorio per procedere all’acquisto dei prodotti senza glutine utilizzando la sua tessera sanitaria come fosse un bancomat. La tessera sanitaria abbinata al codice celiachia consentirà pertanto di usufruire del rimborso da parte del servizio sanitario nazionale.