Giornata di anteprima dei progetti delle scuole. Venerdì l’apertura ufficiale

Tutto pronto per Firenze dei Bambini, il festival cittadino dedicato ai bambini e ai ragazzi dagli 0 ai 12 anni e alle loro famiglie. L’evento sarà quest’anno dedicato a Leonardo Da Vinci, che per l’occasione si fa “genio bambino” e genio visto con gli occhi dei più piccoli. A lui sono dedicate – e da lui sono ispirate – centinaia di attività gratuite che animeranno la città per un lunghissimo weekend.

Le attività de “Le Chiavi della Città”, progetti educativi e formativi per le scuole, partiranno quest’anno fin dal giovedì, con i laboratori curati da Indire: si va da “Leonardo e Minecraft”, passando per i laboratori scientifici fino alla costruzione di macchine “robotiche”. Grazie a Oranfrizer sarà possibile scoprire l’importanza della stagionalità e dei ritmi della natura e presso il Giardino dell’Orticultura per tutto il giorno sarà possibile cimentarsi in un laboratorio di pittura en plein air.

Il venerdì il Festival entrerà poi nel vivo con un “volo poetico”: numerose classi fiorentine si troveranno nel Piazzale di San Miniato al Monte per far volare – inseguendo il sogno di Leonardo – le proprie poesie su aeroplani di carta. Oltre al “Consiglio Comunale dei Ragazzi” in Palazzo Vecchio, tra le tante attività della giornata si segnalano le giornate conclusive di alcuni progetti didattici: la Festa di Vigilandia dedicata all’educazione stradale, il Waste Virtual Tour, con la premiazione del concorso dedicato alle buone pratiche di gestione dei rifiuti e riciclo, a cura di Alia. E ancora, grazie al Ministero della Difesa visite alle carte geografiche dell’Istituto Geografico Militare (e nei giorni seguenti le Forze Armate saranno presenti in piazza – e presso il Giardino dell’Orticoltura – per accogliere i più piccoli, pronte a fargli conoscere il mondo degli uomini e delle donne con le stellette); percorsi museali al Museo Marino Marini, al Museo Fondazione Scienza e Tecnica, una visita al Giardino Bardini, la Fattoria dei Ragazzi e lo spettacolo del Teatrino del Gallo.

Leonardo ingegnere e inventore sarà al centro di numerose attività: alle Murate un tuffo nel mondo delle macchine da costruzione di Leonardo, a cura di ArtesMechanicae, ma spazio all’ingegneristica anche negli asili nido e nelle scuole d’infanzia, che apriranno straordinariamente le loro porte; insieme alle straordinarie attività di Studio Azzurro alla Biblioteca delle Oblate (Sala conferenze) sarà possibile lavorare sul volo, programmare videogiochi, scoprire i fenomeni più strani e divertenti della luce, giocare con le invenzioni del genio di Vinci. Tra le tante iniziative del venerdì alcune saranno aperte già alle famiglie e ai loro bambini: appuntamenti all’IGM, alla Biblioteca Luzi e alla Biblioteca Pieraccioni.

L’apertura pubblica di Firenze dei Bambini, pensata per tutte le famiglie, è per venerdì 12 alle ore 18.00 nel Salone dei Cinquecento, con “Leonardo e le macchine sonore”, uno spettacolo partecipato per stupirsi e scoprire come sono nati gli strumenti musicali, a cura del Conservatorio L. Cherubini.

Il festival proseguirà poi per tutto il fine settimana, con la chiusura domenica pomeriggio – sempre nel Salone dei Cinquecento – con l’invito ad unirsi al coro “da record” curato da Venti Lucenti

Tutti gli eventi sono gratuiti. Il programma completo del sabato e della domenica su www.firenzebambini.it