Sarà vietato fino al 15 settembre consumare alimenti soffermandosi e trattenendosi sui marciapiedi, sulle soglie di negozi e abitazioni e sulle carreggiate

Previste multe da 150 a 500 euro

Dal 19 aprile in via dei Neri, nel Piazzale degli Uffizi, in piazza del Grano e in via della Ninna, fino al 15 settembre 2019 – fra le ore 12 e le ore 15, e fra le ore 18 e le ore 22 – sarà vietato consumare alimenti soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi, sulle soglie di negozi e abitazioni e sulle carreggiate. Lo prevede un’ordinanza del sindaco Dario Nardella sulle misure di prevenzione e tutela della vivibilità e del decoro di via dei Neri e aree limitrofe. A controllarne l’applicazione sarà la Polizia municipale. La violazione dell’ordinanza è punita con il pagamento di una sanzione amministrativa da 150 a 500 euro.

Gli esercenti dovranno esporre ben visibile alla propria clientela l’apposita grafica realizzata dal Comune che sintetizza i contenuti dell’ordinanza, in italiano e inglese. Nell’ordinanza si ricorda che in via dei Neri operano alcune attività di somministrazione di alimenti e bevande con asporto e che con l’inizio della stagione primaverile, soprattutto negli orari dei pasti, i clienti “hanno iniziato a fermarsi all’esterno delle stesse ed a consumare gli alimenti, invadendo, in particolare, i marciapiedi nonché le soglie di negozi e abitazioni dando luogo ad una situazione lesiva del decoro e della vivibilità dell’area, anche alla luce del valore di particolare pregio della stessa che è sita all’interno dell’area Unesco”.

Nel testo viene anche ricordato che la stessa problematica si era presentata durante i mesi estivi del 2018 con numerose richieste di intervento della polizia municipale pervenute tramite centrale operativa al fine di garantire la vivibilità dell’area e che tale situazione, in un caso sfociata in una rissa, venne affrontata tramite lo strumento dell’ordinanza sindacale contingibile urgente, rimasto in vigore dal 4 settembre al 6 gennaio scorso, con risultati soddisfacenti che hanno portato a ridurre significativamente i comportamenti lesivi della libertà degli individui. Il testo sottolinea come questi comportamenti “sfuggono ai divieti previsti dall’articolo 15 del Regolamento comunale di Polizia Urbana che vieta di bivaccare, mangiare, bere in forma palesemente indecente o occupando, con sacchetti o apparecchiature, il suolo pubblico”.

Considerato che con la primavera e l’arrivo del periodo pasquale ed i ponti del 25 aprile e primo maggio è prevedibile un forte incremento degli esercizi di somministrazione presenti, riproponendo le stesse problematiche, al fine di garantire il decoro e la vivibilità dell’area di via dei Neri si rende necessario imporre il divieto di consumare alimenti soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi e sulle soglie di negozi e abitazioni e sulla carreggiata; inoltre al fine di prevenire che il citato fenomeno si sposti in aree adiacenti e, in particolare, nello spazio antistante la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio, ovvero il Piazzale degli Uffizi e Piazza del Grano, e in via della Ninna, si rende necessario estendere il divieto, in funzione preventiva, anche alle suddette aree, tutte pedonali”.